CREATIVITY

Mutti si affida a Saatchi & Saatchi e va on air ispirandosi a Neruda


23.09.2014

Come anticipato da Today Pubblicità Italia lo scorso 23 maggio (vedi news www.pubblicitaitalia.it/2014052326498/creativity/mutti-saatchi-saatchi-in-pole-per-la-strategia-creativa), è Saatchi & Saatchi la nuova agenzia di riferimento di Mutti. È in onda dal 21 settembre la campagna ‘Ode al Pomodoro’, che mette in scena l’amore di Mutti per la terra e i suoi frutti e che ritrae tre dei suoi principali prodotti: Passata, Concentrato e Polpa. La campagna è programmata sulle principali reti televisive con filmati da 30 secondi e declinata con una pianificazione display sui maggiori siti web di informazione e di fruizione per il target. A seguito di una prima fase teaser avvenuta nei giorni scorsi, il filmato è stato condiviso sui canali ufficiali Facebook Mutti Pomodoro, Twitter MuttiPomodoro e YouTube muttipomodoro.
“Con questa campagna Mutti vuole trasmettere l’amore per il pomodoro e la passione e l’impegno per creare prodotti di qualità nel rispetto della terra da cui provengono”, spiega Guerrino Beccacece direttore marketing Mutti. La campagna prende in prestito le parole del poeta Pablo Neruda e le porta in vita visivamente.  L’incedere è coinvolgente, ricco di close-up, per far assaporare cinematograficamente il ribollire della passata, la cucchiaiata di polpa, il mestolo di legno che affonda nel sugo, prima di aprirsi nella scena finale in cui si magnificano in tavola ‘le nozze del giorno’, l’amore senza tempo. Per Saatchi & Saatchi hanno lavorato Agostino Toscana (executive creative director), Alessandro Orlandi (creative director), Paola Rolli (client creative director e  copywriter), Paolo Montanari (client creative director e art), Marta Policastri (digital copywriter) e Francesco Mazzone (digital art director). La regia è di Matt Bieler per la casa di produzione The Family,  exectuive producer Stefano Quaglia. Come anticipato a maggio dall’ad dell’azienda Francesco Mutti, l’investimento in comunicazione per il 2014 sarà pari a “4 milioni di euro”, con pianificazione di Vizeum.