CREATIVITY

Class Editori, ricavi da vendite pari a 38,6 milioni di euro (+0,1%). Costi operativi -9,5%


01.09.2014

Il Consiglio di Amministrazione di Class Editori SpA, riunitosi in data 28 agosto, ha approvato i risultati consolidati relativi ai primi sei mesi dell’anno. I ricavi caratteristici da vendite sono ammontati a 38,61 milioni di euro rispetto a 38,59 milioni di euro del primo semestre 2013, segnando una stabilizzazione e un piccolo segno positivo (+ 0,1%). Gli altri ricavi sono risultati pari a 2,23 milioni di euro (2,99 milioni di euro l’anno precedente).  I ricavi totali sono ammontati a 40,85 milioni di euro rispetto ai 41,58 milioni del corrispondente periodo del 2013 (-1,8%), una riduzione dovuta agli altri ricavi, categoria che include i proventi non direttamente attinenti la gestione caratteristica, tra cui i riaddebiti di spese alle società collegate. I costi operativi sono ammontati a 45,1 milioni di euro, in diminuzione del 9,5% rispetto ai 49,8 milioni di euro al 30 giugno 2013. Il margine operativo lordo (ebitda) è negativo per 4,2 milioni di euro, con un miglioramento del 49% rispetto all’ebitda del 2013, negativo per 8,2 milioni di euro. Il risultato netto di Class Editori e società controllate al 30 giugno 2014, dopo gli interessi di terzi e le imposte, è pari a -8,4 milioni di euro e migliora dell’8% il risultato netto di -9,1 milioni di euro dell’anno precedente. La posizione finanziaria netta della Casa editrice presenta alla data del 30 giugno 2014 un indebitamento netto pari a 74,1 milioni di euro, contro i 65,6 milioni al 31 dicembre 2013. Un significativo miglioramento della posizione finanziaria netta è atteso nella seconda parte dell’anno, in seguito all’aumento di capitale finalizzato in luglio, per la parte che residuerà dal riequilibrio del capitale circolante netto. La raccolta pubblicitaria sui mezzi della Casa editrice ha fatto meglio del mercato italiano soprattutto nel settore dei quotidiani: -2,4% contro il -10,4% del mercato. In forte crescita la raccolta sui mezzi Internet: +15,3% rispetto al +0,1% del mercato.

Come comunicato al mercato il 29 luglio 2014, a seguito della conclusione delle negoziazioni sui diritti di opzione non esercitati, e alla sottoscrizione di questi da parte dei soci Euroclass Multimedia Holding SA e Paolo Panerai, si è concluso l’aumento di capitale di Class Editori Spa per un ammontare di euro 39.784.990,34, una misura ridotta rispetto a quanto inizialmente programmato, a causa degli andamenti negativi dei mercati finanziari nel periodo (dell’aumento). L’aumento di capitale è stato integralmente sottoscritto con l’emissione di 177.611.534 nuove azioni. I proventi dell’aumento sono destinati al riequilibrio finanziario del capitale circolante, agli investimenti necessari per consentire lo sviluppo del business digitale (con particolare focus sui nuovi media, l’outdoor tv e l’integrazione tv/web) e per consentire l’espansione dell’attività del gruppo all’estero (in particolare in Cina e in Centro e Sudamerica). L’aumento di capitale ha pertanto comportato l’aumento del patrimonio netto e il conseguente miglioramento della posizione finanziaria netta della Casa editrice di complessivi 39,78 milioni di euro, con un aumento del capitale sociale di 17,76 milioni di euro e l’iscrizione di una riserva sovrapprezzo di 22,02 milioni di euro.