CREATIVITY

Fastweb lancia Fast Up, e sostiene il crowdfunding tricolore con 90 mila euro


27.06.2014
Luca Pacitto

Fino a 10.000 euro di cofinanziamento per i progetti che raggiungono tramite il crowdfunding il 50% del budget richiesto

Il crowdfunding diventa tricolore. Fastweb lancia Fast Up, il programma finalizzato a premiare e sostenere le migliori idee innovative scelte dalla rete. Ogni mese, i progetti che tramite Eppela (www.eppela.com), solida piattaforma italiana di crowfunding reward based, avranno raccolto dalla rete il 50% del budget richiesto verranno cofinanziati da Fastweb per il restante 50%. Dopo un 2013 di crescita in termini di clienti, in linea con aspettative e obiettivi, l’azienda di infrastrutture, in coerenza con questo obiettivo, ha deciso di cambiare pelle e intraprendere un percorso di apertura verso il mondo delle start up e del crowdfunding. “Fastweb vuole essere un abilitatore e facilitatore di progetti creativi, rilevanti dal punto di vista della tecnologia – ha sottolineato Luca Pacitto (nella foto), Head of Communication di Fastweb – e capaci di diffondere e incoraggiare l’innovazione della cultura digitale. Ogni mese andremo a finanziare tre progetti in linea con le nostre strategie. Se in seguito alcuni di questi progetti dovessero essere in linea con la nostra visione non escludiamo l’idea di diventare partner delle startup”. Punto di forza della ‘colletta online’ è la meritocrazia del mercato, capace di premiare e sostenere quelle idee, servizi e applicazioni per migliorare la vita in casa e nelle città. Chiunque abbia un’idea di impresa nell’ambito di queste categorie può partecipare a Fast Up. Tra tutte le idee proposte a Eppela che raggiungeranno tramite il crowdfunding il 50% del budget stabilito, Fastweb ed Eppela selezioneranno quelle a cui corrispondere il rimanente 50%, fino ad un massimo di 10 mila euro per progetto. L’iniziativa Fast Up prevede un budget complessivo di 90 mila euro messo a disposizione da Fastweb entro dicembre 2014. Verranno selezionati progetti nei settori dell’educazione digitale, delle smart cities, di internet delle cose, della robotica e delle domotica. I primi progetti selezionati e lanciati su www.eppela.com/fastup sono Ovumque, un kit domotico che gestisce elettrodomestici e climatizzazione, Asso wi-fi, una piattaforma di autenticazione per il wi-fi free e Drone on the beauty, un drone che ha il compito di mappare i posti più nascosti e belli dell’Italia. I progetti finanziati saranno seguiti per un anno dal team di Eppela, e lo sviluppo dei progetti sarà progressivamente raccontato e monitorato attraverso i canali di comunicazione di Eppela, e di Fastweb, favorendo in questo modo la visibilità delle idee e la possibilità che altri si interessino alle iniziative sostenendole attivamente. Il 2014 per Fastweb è un anno di cambiamento anche sul piano della comunicazione che ha mantenuto gli investimenti in linea con il 2013 (il 20% circa nel digitale): “dal 1° gennaio – continua Pacitto – abbiamo abbandonato i testimonial come George Clooney per passare ai Partner. Le Frecce Tricolore esprimono i valori di Fastweb. Non volevamo un altro testimonial, ma l’identificazione e la rappresentazione di un’idea, l’idea di velocità. La comunicazione è risultata estremamente premiante e con Take, Vizeum ed M&C Saatchi abbiamo instaurato un rapporto di reciproca conoscenza che ci soddisfa, proiettato verso un’ottica di costruzione, capace di valorizzare la qualità delle persone”.

Fiorella Cipolletta