CREATIVITY

ACT Responsible torna a Cannes e lancia Marketers for good


20.06.2014

Anche quest’anno, in occasione di Cannes Lions, ACT Responsible ha organizzato nella Riviera Hall del Palais des Festivals la sua consueta mostra di campagne sociali provenienti da tutto il mondo, aperta non solo ai delegati del Festival ma a chiunque, trovandosi nella cittadina francese, volesse scoprire questo aspetto della comunicazione. 121 le campagne esposte, provenienti da 91 agenzie in 34 Paesi: 18 sul tema dell’ambiente, 36 di carattere educational, 40 di solidarietà e 27 sui diritti umani. “Rispetto alle passate edizioni il tema dell’ambiente è meno presente – commenta Hervé de Clerck, fondatore di ACT Responsible e di ADForum – mentre aumentano quelle sui diritti delle donne e dei bambini e questo è l’effetto della crisi economica”.

A monte di questa mostra c’è un lavoro molto intenso: “Cominciamo subito dopo l’estate a contattare le agenzie, partendo dalle campagne che hanno ricevuto riconoscimenti nei principali Festival -continua de Clerck -. Il numero di mostre che facciamo durante l’anno dipende dagli sponsor. Negli anni prima della crisi siamo arrivati a 25 mostre all’anno, un vero record! Ora è tutto più complicato, quindi preferiamo concentrarci su Cannes, che è il cuore dell’advertising e non vogliamo mancare”.  E proprio qui  a Cannes, ACT Responsibile ha lanciato una nuova iniziativa, Marketers for good, aperta a tutte le aziende che negli ultimi 12 mesi hanno realizzato progetti che costruiscono business e che fanno del bene allo stesso tempo. Con il supporto della World Federation of Advertisers (WFA) e della European Association of Communication Agencies (EACA),  si costituirà un advisory board composto da rappresentanti di agenzie e aziende. Il risultato sarà una selezione di progetti che verrà presentata alla prossima edizione di ACT Responsible a Cannes.

di Laura Buraschi