CREATIVITY

Pr Lions: un ruggito tutto d’oro per Leo Burnett Italia. Argento a Publicis Consultants


17.06.2014

E’ targato Stati Uniti il Grand Prix della categoria Pr in questa edizione 2014 del Festival della Creatività di Cannes. Ad aggiudicarsi il premio più ambito il progetto ‘The Scarecrow’ firmato da Creative Artists Agency Los Angeles per Chipotle Mexican. “Un’operazione che ha messo d’accordo tutta la giuria”, ha dichiarato Caterina Tonini, giurata italiana per i Pr Lions. “Nella valutazione – ha proseguito – sono stati determinanti due aspetti: l’elemento creativo e i risultati. I progetti che hanno ottenuto un riconoscimento si sono distinti proprio per la centralità dei contenuti e delle pr nella gestione degli stessi. In particolare, nel caso del Grand Prix è stato riconosciuto un percorso a sostegno dei valori della marca iniziato già due anni fa. Chipotle è una campagna molto innovativa, che nel tempo ha saputo evolversi. La giuria ha voluto premiare il ruolo delle relazioni pubbliche nello sviluppo di un piano di messaggi e contenuti rilevanti, diffusi anche attraverso mezzi innovativi come giochi e applicazioni”. La categoria Pr fa sorridere anche l’Italia che porta a casa un Gold Lion con ‘Samsung Maestros Academy’ firmato da Leo Burnett e un Silver Lion con ‘Dacia Sponsor Day’ curato da Publicis Consultants Italia, due progetti arrivati sulla Croisette ‘in aria’ di Leone e che non stanno sicuramente deludendo le aspettative al Festival. “Entrambi sono progetti in cui è centrale la relazione con il target – ha sottolineato la giurata -. Per quanto riguarda l’Oro è stata particolarmente apprezzata la capacità di unire due mondi: quello dell’artigianato e quello dei giovani. Il tutto è stato facilitato dalla tecnologia, vero strumento di interazione. Un altro elemento forte è l’heritage italiano, presente nei due progetti premiati. Entrambi hanno saputo capire al meglio il contesto di comunicazione della marca. In generale posso dire che l’Italia si è presentata con lavori di buonissimo livello”. Tonini, infine, ha voluto mettere in evidenza la grande sintonia che ha caratterizzato i lavori della giuria. “E’ stato un grande momento di confronto – ha concluso -. La scelta dei premi è stata innanzi tutto un’occasione di dibattito sulla nostra industry, sul ruolo delle nuove tecnologie e sulla centralità acquisita dalle relazioni pubbliche all’interno dei piani di comunicazione integrata. Intorno allo stesso tavolo si sono ritrovati giurati di tanti Paesi diversi, professionisti che vengono dai mercati di maggiore tradizione, insieme a persone che operano sui mercati emergenti. Lo scambio è stato assolutamente positivo”.

Andrea Crocioni

Per visualizzare la winners list clicca qui: