DIGITAL

Ecco la nuova casa di Facebook Italia


15.05.2014

“L’Italia è importante per Facebook e Facebook è importante per l’Italia”. Esordisce così James Quarles, regional director Facebook for UK e Southern Europe, presenziando all’inaugurazione dei nuovi uffici del quartier generale di Facebook Italia. Una casa tutta nuova nel cuore di Milano per la squadra capitanata dal country manager Luca Colombo che ricorda la crescita del suo team e del mercato di riferimento, in meno di un lustro Facebook è passato nel Belpaese da 11 a 24 milioni di user attivi, con un boom delle connessioni da mobile. I nuovi uffici sono riusciti a sintetizzare la specificità italiana in un open space in cui si respira il “look and feel” della casa madre di Menlo Park. A firmare il progetto è lo studio italiano ReValue dell’architetto Cristiana Cutrona che ha scelto di partire dalle vecchie latterie milanesi, la culla del moderno aperitivo, primo “social network” fisico, radice dell’aggregazione milanese e della socialità tutta italiana. Alle pareti le opere di giovani designer e street artist che hanno interpretato il tema dell’ecosistema Facebook. Nella nuova sede di Piazza Missori è stato valorizzato il look “non finito”, proprio per rappresentare quel cantiere perenne e aperto che è la sede ideale per una realtà in costante divenire come quella di Facebook. Quarles ha anche citato il premier Renzi, esempio del nuovo politico che si muove agevolmente sui social network, strumento imprescindibile per comunicare oggi. Il country manager Colombo ha parlato della crescita della sua squadra, ricordando i primi giorni quando era alla guida di un team formato da appena 3 persone attorno a una macchinetta del caffè non funzionante. La squadra da allora è cresciuta, prediligendo sempre una struttura molto dinamica che valorizza  i profili già skillati per trattare con i clienti più grandi, perché è nel dna del social network in blu di Zuckerberg la immediatezza e la facilità d’uso, in cui l’approccio “self service” è il modello vincente che permette alle PMI di muovere con sicurezza i primi passi. L’ultimo dato disponibile di Deloitte è del 2012 e calcola che Facebook vale in Italia 2,5 miliardi di euro, insieme ai circa 33mila posti di lavoro che ha generato. Il futuro è sempre più mobile, parallelamente alla diffusione degli smartphone e dei tablet, già oggi il 59% delle aziende arriva proprio dai nuovi device, un trend che, inevitabilmente, è destinato a crescere.

Antonino Pintacuda