CREATIVITY

Optima Italia, pronta a debuttare nel mercato consumer. Nel 2014 al via una campagna tv


17.12.2013

L’azienda continua a investire nel cinema italiano e nel teatro

Optima Italia, multiutility italiana attiva nel mercato dell’energia e delle telecomunicazioni, si prepara ad espandersi al mercato consumer. Nata nel 1999 dall’idea di due manager, Danilo Caruso e Alessio Matrone, in pochi anni è diventata leader nella fornitura di Tlc, elettricità e gas. Optima – http://www.optimaitalia.com  – ha costruito la sua storia e il suo successo sulla filosofia della semplificazione. La ‘Google del meridione’, così come è stata definita, ha scelto un percorso di comunicazione, che vedrà sempre più il brand Optima Italia legato al mondo del cinema, dell’arte e della creatività.

“La vera creatività è un processo semplice, lineare da condividere – spiega a Today Pubblicità Italia Antonio Pirpan (nella foto con Pif), Responsabile Brand e Comunicazione di Optima Italia -. Per questo, lo scorso mese, abbiamo deciso di entrare nella produzione del film La mafia uccide solo d’estate di Pif , insieme a Wildside e Rai Cinema”. Il percorso di comunicazione vedrà Optima ‘fisicamente’ nel film Indovina chi viene a Natale di Fausto Brizzi in uscita nelle sale il 19 dicembre 2013, attraverso un’attività mirata di product placement: il personaggio interpretato da Raoul Bova (accanto a Diego Abatantuono, Claudio Bisio, Carlo Buccirosso, Cristiana Capotondi, Claudia Gerini, Angela Finocchiaro, Rosalia Porcaro e Isa Barzizza e con la partecipazione straordinaria di Gigi Proietti) finge di essere un manager di Optima Italia, va in giro con una borsa col brand dell’azienda e parla di semplificazione del pagamento delle bollette. “Il nostro percorso di comunicazione fatto di cinema, arte e creatività per avvicinare il brand Optima al nostro futuro target rappresentato dal consumatore finale, si affianca ai nostri oltre 100 mila clienti business – continua Pirpan -. Nella primavera del 2014 entreremo anche nelle case degli italiani. Saremo on air sulle tv nazionali con degli spot che battezzeranno il nostro debutto nel mercato consumer. Vogliamo diventare un brand familiare. Un grande cambiamento è in arrivo per gli italiani. Nella campagna tv sarà incentrata sulla semplificazione mentale con una citazione di Massimo Troisi”.

La creatività e la pianificazione sono gestiti internamente grazie alla scommessa vincente di due manager trentenni che hanno puntato tutto sulla formazione di giovani dipendenti (in pochi anni 200). “Siamo alla ricerca costante di alleanze con quelle aziende che lavorano silenziosamente – conclude Pirpan – e di giovani talenti per premiare l’energia buona del sud”.

Fiorella Cipolletta