CREATIVITY

AIL Milano chiama a raccolta le buone forchette con Identità Golose e Nadler Larimer e Martinelli


31.10.2013

Tra i partner anche Birra Moretti, Eberhard & Co. Watches e Mitsubishi Electric

 

Dal 4 novembre 2013 al 28 febbraio 2014, chi ama mangiare bene a Milano, potrà anche fare del bene: in oltre 30 ristoranti milanesi, selezionati con la collaborazione di Identità Golose – The International Chef Congress (iniziativa di MAGENTAbureau) si avrà infatti l’opportunità di dare il proprio contributo alla campagna di raccolta fondi promossa da AIL Associazione Italiana contro le Leucemie, linfomi e mieloma Onlus, sede di Milano. Obiettivo è reperire le risorse necessarie per avviare la ricerca, in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano, per rendere il sequenziamento del genoma disponibile per il maggior numero possibile di pazienti ematologici ed estenderlo ai reparti di ematologia dell’area milanese. Nei ristoranti coinvolti, al momento del conto, basterà affidare al cameriere la propria donazione volontaria – a partire da 2 euro – che verrà automaticamente devoluta ad AIL; i ristoranti rilasceranno ai donatori una regolare ricevuta. Anche attraverso i siti www.buoneforchetteperail.it, www.ailmilano.it e www.identitagolose.it sarà possibile contribuire, con una donazione a partire da 25 euro, e ricevere una copia autenticata dell’opera originale ‘Buone Forchette’ realizzata dall’illustratore Gianluca Biscalchin: stampa a colori, a tiratura limitata, che segna la prima edizione di una campagna che debutta con il patrocinio del Comune di Milano e si auspica possa ripetersi e ampliarsi. “Le donazioni raccolte saranno interamente destinate al finanziamento del progetto di ricerca – sottolinea  Francesca Tognetti, presidente di AIL Milano -. Questo grazie al Comune di Milano, a Eberhard & Co. Watches, a Mitsubishi Electric, a Birra Moretti e alle diverse aziende farmaceutiche che con il proprio contributo ci consentono di lanciare la campagna a costo zero per l’Associazione. Spero ora che, grazie al tam tam dei media e al passaparola, quante più persone sostengano Buone Forchette per AIL”. Tra i partner dell’iniziativa anche Janssen, Mundipharma, Novartis, Pierre Fabre Pharma, Roche e Takeda. Sul fronte comunicazione, hanno lavorato al progetto Cantiere di Comunicazione, Nadler Larimer e Martinelli, e, per btl e web, VM6 – Il luogo delle idee.