CREATIVITY

Procter & Gamble affida a Carat planning, buying e digital per l’Italia


31.10.2013

Si è conclusa con l’assegnazione dell’incarico a Carat la gara media avviata da Procter & Gamble circa sei mesi fa. Finora il budget dei diversi brand dell’azienda era suddiviso in Italia tra Starcom e Mediacom, entrambe partecipanti al pitch. Come spiega a Today Pubblicità Italia Paola Aruta (nella foto), direttore comunicazione P&G, “avevamo l’esigenza di semplificare i processi e di scegliere un’unica struttura per buying, planning e digital. In questi anni abbiamo avuto un ottimo rapporto con Starcom e Mediacom, che ci teniamo molto a ringraziare per il lavoro svolto. Ma di tanto in tanto è fisiologico fare altre valutazioni in funzioni delle mutate esigenze del mercato”. P&G inizierà a lavorare con l’agenzia del gruppo Aegis Media dai primi mesi del 2014: “In questo lungo pitch Carat ha dimostrato di essere la struttura che meglio poteva servire al nostro modello di business – conclude Aruta -. La nostra intenzione è quella di stabilire un rapporto di lungo periodo”.