CREATIVITY

Sette chef per il calendario Lavazza 2014. Firma Armando Testa


25.10.2013

‘Inspiring Chefs’ è il titolo del Calendario Lavazza 2014, giunto alla 22esima edizione, ancora una volta con la direzione creativa dell’agenzia Armando Testa. “Abbiamo intrapreso questo percorso artistico nel 1993 – spiega Francesca Lavazza, direttore corporate image dell’azienda – con tanti maestri della fotografia, da  Helmut Newton e Annie Leibovitz. Quest’anno abbiamo chiamato il celebre ritrattista  Martin Schoeller”. Il fotografo ha reso protagonisti sette chef, cuochi e innovatori che da anni si lasciano conquistare dal caffè Lavazza e che lo reinterpretano attraverso le loro creazioni:  Ferran Adrià e suo fratello Albert, Massimo Bottura, Michel Bras, Antonino Cannavacciuolo, Davide Oldani e Carlo Cracco. “Abbiamo voluto porre gli chef, amici innanzitutto prima che pionieri del nuovo corso del gusto, al centro del nostro mondo che si mantiene onirico, divertito e sempre ironico – aggiunge Francesca Lavazza -. Con Martin e l?agenzia Armando Testa, li abbiamo immaginati ora giocolieri, ora immersi in bolle di pensiero. Ora filosofi della natura, ora alla ricerca dell?essenza della vita, ora alla riscoperta delle origini, siano queste le tele bianche di un chicco di riso, i volumi che raccontano il nostro passato, o il mare da cui tutto nasce”. Michele Mariani, executive creative director Armando Testa, commenta: “Ci siamo concentrati sul cuore dell’Azienda, decidendo di celebrare il rapporto tra Lavazza e il food, in particolare quello con l’alta gastronomia. Volevamo però celebrare questo rapporto in modo inusuale: ecco perché abbiamo pensato di raccontare attraverso le immagini e da un punto di vista unico. Di ognuno degli chef  abbiamo cercato di individuare la peculiarità, per poi raccontarla attraverso immagini visivamente sorprendenti ma anche ironiche, secondo le corde del linguaggio fotografico di Lavazza”.

Sotto la direzione creativa esecutiva di Mariani hanno lavorato il direttore creativo Andrea Lantelme e il copy Federico Bonenti.  Il calendario sarà supportato da attività di comunicazione che si concentreranno prevalentemente sui mezzi digitali, a partire dal sito (calendar2014.lavazza.com), una vera  e propria piattaforma di storytelling, e dai social network.  Zodiak Active ha curato questa parte del progetto, in particolare il video di backstage ‘The Movie’ a cui si affiancano 10 monografie da due minuti ciascuna dedicate all’ispirazione di ciascuno chef, a Martin Schoeller, Michele Mariani e Francesca Lavazza. Per Zodiak Active la direzione creativa è di Filippo Fiocchi.

Per quanto riguarda la comunicazione Lavazza, “torneremo invece in tv da metà novembre fino a Natale per il nuovo modello della gamma A Modo mio, Espria – spiega Francesca Lavazza -. Ci sarà un nuovo episodio del Paradiso con Enrico Brignano, in formato 30”. All’estero invece siamo in comunicazione prevalentemente su stampa e affissione, e in alcuni Paesi anche in tv, con la campagna ‘Fall in love in Italy’ realizzata per il calendario 2012”. L’azienda investe in comunicazione circa il 4% del fatturato (che nel 2013 è stato pari a 1,3 miliardi di euro) e in attività di marketing il 7%. La creatività è sempre a cura di Armando Testa, pianifica Mec.

Laura Buraschi