Gare

Dal Mise un milione di euro per combattere la contraffazione


24.10.2013

Un milione di euro per finanziare progetti di comunicazione promossi da gruppi di associazioni nazionali di consumatori con l’obiettivo di contrastare in maniera più efficace la contraffazione e tutelare la proprietà industriale. E’ lo stanziamento di risorse che il Ministero dello Sviluppo Economico (Mise) ha messo sul piatto con lo scopo di diffondere la cultura della proprietà industriale e di rendere i consumatori più consapevoli dei rischi della contraffazione.

Secondo quanto riportato dal bando i progetti dovranno essere articolati su tre differenti linee d’azione: l’ideazione  e  la  realizzazione  di  strumenti  finalizzati  all’informazione/sensibilizzazione  mirata  ai  consumatori  aventi  carattere  divulgativo,  innovativo,  differenziato  per  categorie merceologiche, oltre a due indagini demoscopiche per quantificare l’evoluzione del fenomeno contraffattivo; definire le linee di un piano per la creazione di 5 sportelli informativi circa i danni alla sicurezza e alla salute derivanti dalla contraffazione e prevedere l’organizzazione di 20 eventi pubblici e la realizzazione di una newsletter dedicata alle attività in calendario dedicate alla proprietà industriale e la lotta alla contraffazione; elaborare e sviluppare iniziative in ambito digitale e di marketing non convenzionale. In particolare è richiesta la creazione di applicazioni per smartphone e tablet, tra le quali 14 video anche in forma di cartone animato e un videogioco in formato app da scaricare gratuitamente al fine di illustrare i pericoli della contraffazione.

Il piano comprende anche attività come  flash mob e guerrilla marketing, integrate con azioni di social media marleting. Infine, si prevede che all’interno dei siti web siano realizzati da parte delle associazioni aggiudicatarie del bando spazi ben visibili, attraverso i quali consentire l’accesso ai contenuti informativi. Le domande dovranno essere presentate entro il 15 novembre 2013. Per maggiori informazioni clicca qui.