DIGITAL

Caio accelera su anagrafe, identità digitale e fatturazione elettronica


22.10.2013

Lo Statuto dell’Agenzia Nazionale per l’Agenda Digitale arriverà entro il 2013

 

 

Lo Statuto dell’Agenzia Nazionale per l’Agenda Digitale arriverà entro il 2013, il testo è completato e sta svolgendo il suo iter. Lo ha assicurato ieri il Commissario per l’attuazione dell’Agenda Digitale italiana, Francesco Caio, in occasione del secondo Forum dell’Agenda Digitale italiana promosso da Confindustria Digitale. Mr Agenda Digitale ha inoltre annunciato la squadra che lo affiancherà nella realizzazione del piano: Benedetta Rizzo, Andrea Prandi, Alfonso Fuggetta, Massimiliano Pianciamore, Luca De Biase, Anna Pia Sassano, Francesco Sacco, Edoardo Colombo, Andrea Rigoni, Alessandro Osnaghi, Guido Scorza e Fausto Basile.

Le priorità sono tre: anagrafe unica, identità digitale e fatturazione elettronica, che dovrebbe portare all’obbligo di fattura digitale entro il giugno 2014 per le imprese che vendono alla pubblica amministrazione centrale.

Anche il presidente del Consiglio Enrico Letta è intervenuto ieri, commentando il ritardo su tutti i principali obiettivi dell’agenda europea da raggiungere entro il 2015. “La prima questione da affrontare è quella dell’alfabetizzazione”, ha detto, ricordando come il Governo abbia già disposto misure “per la connessione wireless in tutte le scuole italiane”.

Secondo il ministro della salute Beatrice Lorenzin è stato stimato che la digitalizzazione potrebbe avviare per il comparto Sanità un risparmio di 7 miliardi di euro in 5 anni.