DIGITAL

Mobile App Acceleration Camp, investiti 190 mila euro per 5 startup


18.10.2013

Il programma finanziato da Aalto University, Microsoft e Nokia s sbarca a Torino

 

190 mila euro di finanziamenti per 5 startup italiane attive nel crescente mercato delle applicazioni. Questo l’eccellente risultato raggiunto nel primo semestre 2013 dal Mobile App Acceleration Camp (Maac), il programma finanziato da Aalto University, Microsoft e Nokia e nato per supportare i giovani talenti nel lanciare un’app di successo, ottenere i finanziamenti per accedere all’AppCampus e far crescere la propria realtà imprenditoriale. Dopo la prima edizione capitolina di maggio, per la seconda l’iniziativa è approdata a Torino (16 e 17 ottobre).
Il Maac è un percorso di training strutturato in 48 ore di full immersion che ha la finalità di mettere giovani team italiani impegnati nello sviluppo di giochi e app per la telefonia mobile, nella condizione di presentare più efficacemente i propri progetti in vista di AppCampus, il programma di accelerazione creato da Microsoft e Nokia per supportare i team prescelti con donazioni da 20mila, 50mila o 70mila euro, e per offrire loro formazione specializzata utile per sostenere la crescita ed il successo delle nuove imprese.
Il progetto mette a disposizione dei team ritenuti idonei a partecipare un concreto sostegno in termini di dotazioni tecnologiche, consulenza finanziaria e di business, l’accesso gratuito alle versioni complete degli strumenti di sviluppo Microsoft, ai software più recenti come Windows Phone 8, Windows Azure e Windows 8, oltre al coaching di un gruppo di esperti Microsoft e Nokia.
Giunta alla sua seconda edizione l’iniziativa, che è partita lo scorso mercoledì 16 ottobre a Torino per concludersi ieri, si è presentata forte del successo ottenuto nella prima edizione: dei 12 team selezionati lo scorso maggio 2013 per partecipare alle due giornate di Maac, ben 5 sono riusciti infatti ad entrare a far parte di AppCampus, ottenendo investimenti pari ad un totale di 190 mila euro.