CREATIVITY

AssoCom, “dopo le elezioni torneranno tutti”. Parola di Gasperini


09.10.2013

L’associazione rimane un interlocutore chiave per istituzioni e mercato

Sull’esodo da AssoCom da parte di tutte le sigle di Wpp, del Gruppo Publicis e di Tbwa, Enrico Gasperini, co-presidente dell’associazione si dice ottimista: “Torneranno tutti – sottolinea a Today Pubblicità Italia Gasperini a margine della conferenza stampa di Rcs Nest – . Dopo il 18 dicembre quando verrà eletto il nuovo presidente (a oggi non ci sono candidati) molte agenzie che hanno dato la disdetta del rinnovo ad AssoCom si accorgeranno dell’importanza di appartenere a un gruppo come Confindustria. Questa ‘presa di posizione’ da parte dei grandi network è stata salutare per l’associazione perché ci ha costretto a ripensare a uno statuto con standard europei. AssoCom rimane un interlocutore chiave, fino a questo momento, per istituzioni e mercato. La disdetta da parte delle strutture non impedisce di continuare a dialogare con esse e non escludo che dopo le elezioni si possa trovare una soluzione per far rientrare coloro che a oggi hanno rinunciato a essere nell’associazione”. AssoCom ha appena dato il via a una campagna stampa, on air su alcuni dei maggiori quotidiani italiani per smuovere le coscienze di tutti gli operatori del settore, convincerli che i problemi possono essere affrontati in modo più efficace solo lavorando insieme per un obiettivo comune: invertire la tendenza di un mercato che oggi è volto solo alla riduzione dei costi senza preoccuparsi della qualità e del valore che invece la buona comunicazione riesce a generare.

Fiorella Cipolletta