MEDIA

Global Media Intelligence Report di SMG: per l’Italia spesa pubblicitaria di nuovo in crescita nel 2014


08.10.2013

Starcom MediaVest Group Italia diffonde i dati, riguardanti l’Italia, contenuti nell’ultimo Global Media Intelligence Report, la più completa fotografia del consumo media e della spesa pubblicitaria realizzata da eMarketer in collaborazione con Starcom MediaVest Group. Il report raggruppa oltre 700 chart raccolte da circa 150 fonti di ricerca globali (nelle regioni Asia-Pacifico, Europa Occidentale, Europa Centrale e Orientale, Medio Oriente e Africa, Nord America, America Latina), oltre ad analisi e benchmark forniti da eMarketer. All’interno di un contesto economico globale in fase di ripresa, eMarketer stima che nel 2013 la spesa pubblicitaria nel mondo crescerà del 2,8% (nel 2012 il tasso di crescita si era attestato al 4,4%), trainata dalla continua diffusione dei dispositivi digitali e della connessione internet. Globalmente la spesa pubblicitaria raggiungerà i 517,10 miliardi di dollari entro la fine di quest’anno. Introiti significativi arriveranno soprattutto dal digital, con 117,60 miliardi di dollari spesi nel 2013 (+13% vs 2012), e dal mobile, che toccherà quota 15,82 miliardi dollari, registrando un significativo + 79,7% rispetto all’anno precedente.
Restringendo il punto di vista all’Italia, lo scenario di eMarketer e SMG ha messo in evidenza un contesto economico-finanziario difficile, negativamente condizionato dall’instabilità del governo, con PIL in contrazione e tasso di disoccupazione superiore all’11%. Tuttavia, secondo l’EIU (Economist Intelligence Unit), l’ambiente macroeconomico italiano appare nel complesso promettente, grazie soprattutto al varo di riforme che puntano a incoraggiare le imprese private e la competizione. Secondo le stime di eMarketer, la spesa pubblicitaria in Italia (che ha perso il -9% nel 2012) perderà ancora l’1,5% nel 2013 prima di recuperare il +1,5% nel 2014. Ad arginare la riduzione dell’advertising spending sul mercato italiano, i segmenti digital e mobile. La spesa digitale raggiungerà infatti quota 1,65 miliardi di dollari nel 2013 (di cui il 44,8% riguarderà il display), crescendo del 9% anno su anno, un incremento che si manterrà costante fino al 2017. Per Per quanto concerne il consumo media, la tv si conferma mezzo preferito dagli italiani, ma diminuisce il consumo di tv via cavo e satellite.  Ill tempo medio speso su internet si attesta a 1 ora e 13 minuti al giorno, sempre secondo i dati EMM. In quanto al mobile, sempre più diffuso il possesso di smartphone: nel 2013 il 41% degli utenti mobile italiani ne avrà uno, pari a 1/3 dell’intera popolazione.