CREATIVITY

Mediaset affida a Leo Burnett il lancio di Infinity


07.10.2013

Allo studio la comunicazione della library pay per-view attesa per Natale

 

Secondo quanto risulta a Today Pubblicità Italia, Mediaset avrebbe affidato all’agenzia Leo Burnett, dopo una consultazione, l’incarico del lancio in comunicazione di Infinity, nome provvisorio del nuovo progetto on demand, atteso per Natale 2013 e annunciato dall’azienda di Cologno Monzese lo scorso maggio. Il vicepresidente di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi (nella foto), nel corso della presentazione dei palinsesti autunnali di luglio, aveva descritto la nuova ‘scommessa’ Infinity come una library di oltre 5.000 titoli, tra film e telefilm, disponibili via web su tutti i device, dalla tv al pc fino ai tablet, gli smartphone e le game console.

L’offerta, attivabile solo on line, sarà libera dai classici vincoli della pay tv e sarà slegata da Premium: l’utente sceglie dal catalogo e paga il singolo contenuto acquistato per la visione in streaming multi-piattaforma. L’obiettivo è quello di offrire un servizio appealing a un pubblico più vasto rispetto a quello delle tradizionali pay tv: per fare questo Mediaset si ispira al modello globale di Netflix, colosso americano con 30 milioni di abbonati capace di moltiplicare per cinque volte il proprio valore di Borsa in un anno e pronto a sbarcare in Italia.

A minacciare la nuova offerta di Cologno, oltre a Netflix, ci sarebbe anche il debutto nel 2014 di ‘River’, nome in codice della nuova offerta targata Sky di film e contenuti via internet, sul modello di Sky Now Tv, il servizio di Sky UK che permette di attingere a film e canali sportivi via web su smartphone, tablet, tv tramite applicazioni o device come la PS3.

 

Valeria Zonca