MEDIA

La calda estate di Automobilismo d’Epoca


31.07.2013

E’ in edicola il numero di agosto/settembre di Automobilismo d’Epoca. La storia di copertina è dedicata al fenomeno ‘Spiaggine’: le Fiat 500 e 600 carrozzate da Ghia e allestite come auto da mare che stanno vivendo una seconda giovinezza, sull’onda dei risultati milionari alle aste di tutto il mondo.  Nel 2013 si compiono due anniversari tanto importanti quando diversi che saranno celebrati su questo numero: i 90 anni del Quadrifoglio dell’Alfa Romeo, forse il più famoso dei simboli floreali usati in campo automobilistico; e i 50 anni della Mercedes-Benz W 113, per tutti ‘Pagoda’, che creò un nuovo filone nel settore delle auto sportive.

Una Lancia Fulvia ha tenuto alta la bandiera dell’Italia alla Pechino-Parigi: con il motore più piccolo del lotto dei concorrenti, ha colto un eccezionale 8° posto assoluto. Anche questo numero di Automobilismo d’Epoca non dimentica le auto inglesi: la ‘quasi storica’ MG-F è protagonista di una succosa guida all’acquisto, mentre una stupenda SS 3.5 ‘italiana’ ci racconta della nascita del marchio Jaguar. L’estate è tempo di sport, e questo numero ne è particolarmente ricco: dalla storia del mondiale di F1 del 1976, con il duello Hunt/Lauda che a settembre diventerà un film, all’episodio di Jacky Ickx che al GP di Germania ’73 tradì Ferrari per correre una gara con la McLaren, alla Silver Flag vista con l’occhio dell’appassionato; e ancora, la Brooklands Double Twelve e la rievocazione della Coppa Campioni Kart a Jesolo. Infine, una grande iniziativa della testata di Edisport Editoriale: la partecipazione a Monza alla gara dell’Alfa Revival Cup.