MARKETING

Monte dei Paschi prepara la sua ‘seconda’ insegna con Zooppa


19.07.2013

Far nascere dalla banca più longeva del mondo la realtà più moderna. C’è questa idea alla base del contest ‘La banca che non c’era’ lanciato da Banca Monte dei Paschi di Siena. Su Zooppa, per la prima volta, un istituto di credito chiede alle persone – e in particolare ai creativi della piattaforma – di essere aiutata a costruire la propria identità iniziando con un nome e con un marchio.

L’obiettivo è creare una banca al passo con i tempi, focalizzata sui servizi di consulenza online e di internet banking. L’insegna si dovrà affiancare alla Banca Monte dei Paschi di Siena avendo però una sua identità autonoma. Il concorso online rappresenta solo il primo passo per la creazione di questo nuovo istituto. Il Gruppo Montepaschi è attivo sull’intero territorio nazionale e sulle principali piazze internazionali, spaziando dall’attività bancaria tradizionale, al private banking, alla finanza d’impresa.

Con circa 30.000 dipendenti, 2.700 filiali e 750 promotori finanziari offre i propri servizi ad oltre 6 milioni di clienti. Oggi Gruppo Montepaschi vuole ‘investire’ la sua esperienza in un progetto di piattaforma digitale e consulenza ai massimi standard del mercato. Il principio-guida del progetto è il coinvolgimento nella costruzione di un nuovo canale, fondato sulla logica del bisogno reale, anzichè su quella del servizio pre-costituito, con il supporto del territorio, delle comunità e della rete dei promotori. La parola chiave è: dialogo continuo. Le persone diventano le protagoniste nella creazione dei servizi che saranno offerti da questa nuova iniziativa online. Metaforicamente sarà un luogo open-space in cui chiunque può esprimersi e iniziare a co-creare, a partire da oggi. Le proposte devono essere inviate entro il 6 settembre 2013. Per i dettagli: http://zooppa.com/it-it/contests/monte-paschi/brief