MEDIA

La7, informazione e autoproduzioni nella cura di Cairo. Raccolta di giugno a+7%


10.07.2013

Presentati ieri i palinsesti autunnali: obiettivo Sottile e Paragone per intercettare il target rosa

 

Urbano Cairo ha presentato ieri a Milano i ‘suoi’ primi palinsesti televisivi da quando è diventato editore de La7, dopo il perfezionamento di acquisto dello scorso 30 aprile. Da imprenditore ponderato e cauto quale è, Cairo ha mantenuto la promessa di non stravolgere l’assetto del canale, scegliendo di operare in regime di  continuità. “La ratio che ha ispirato i palinsesti autunnali – ha introdotto il manager – è stata quella di confermare in toto l’ossatura vincente del primo semestre 2013. Le motivazioni per cui un telespettatore debba fermarsi su La7 sono tante e forti, a cominciare dalla qualità dell’informazione, la trasparenza e l’affidabilità. La7 è l’unica rete generalista che cresce negli ascolti: prime time a 5,6% (+37%), totale giorno a 4,34% (+24%), record ad aprile con il 5% di share. Non abbiamo comunque confermato il 100% dei programmi, cercando qualcosa di nuovo con l’arrivo di Salvo Sottile a cui sarà affidato un programma di cronaca e di Gianluigi Paragone, che coprirà una prima serata, ma non è ancora stato definito il giorno. I due ‘blitz’ hanno un obiettivo preciso: quello di allargare il bacino di ascolto verso un pubblico prevalentemente femminile”, (che già ora è il 52% del totale).

Il palinsesto de La7 da settembre sarà quindi così composto: a Enrico Mentana oltre ai Tg sono affidati dieci Speciali tra cui Film Evento, Film Cronaca, Bersaglio mobile e i Faccia a Faccia. Lilli Gruber resta il cardine dell’access prime time con Otto e mezzo che si allunga fino al sabato da lunedì 9 settembre. Corrado Formigli tornerà da lunedì 9 settembre con Piazzapulita (nonostante la concorrenza opposta da Rai3 con Report e Linea Diretta), a Sottile toccherà il prime time del martedì (prima del suo arrivo la nona stagione di Grey’s Anatomy), Michele Santoro tornerà con Servizio Pubblico da giovedì 26 settembre e Maurizio Crozza da ottobre al venerdì con un nuovo show. Il mercoledì sarà dedicato al grande cinema fino alla primavera 2014 quando rientrerà Daria Bignardi con le sue Invasioni barbariche; il sabato sera sarà appannaggio de L’Ispettore Barnaby, mentre per la domenica sera è prevista una nuova produzione ancora top secret.

A parte gli addii di Nicola Porro, Luca Telese, Geppy Cucciari e Benedetta Parodi (sbarcata su Real Time), restano in stand by Cristina Parodi “per la quale si sta pensando a un programma più adatto alle sue caratteristiche” e Gad Lerner “che stimo tantissimo e che è molto impegnato a dirigere Laeffe, la rete di cui sono socio al 30%”, mentre sulla possibilità di reinserire In Onda in cartellone, Cairo ha commentato: “il programma era attorno al 3% e quindi si può anche tentare di fare innovazione”. L’etichetta ‘confermato’ è stata apposta non solo ai cavalli di razza della prima serata, ma in generale a quei format che hanno ottenuto buoni risultati, come quelli della mattina: Coffe Break (6%) e Omnibus (4%) con Tiziana Panella e L’aria che tira (5%) con Myrta Merlino. Resta il ‘buco’ del pomeriggio, ma Cairo “ha in testa  almeno tre idee, pensando già alla prossima primavera”.

L’operazione ‘palinsesti’ si inserisce nel quadro di spending review ed efficientamento annunciato da Cairo stesso una volta acquisita la “patata bollente”, anche se ieri, contrariamente a quanto annunciato a marzo, non ha presentato il piano industriale. “I problemi economici della rete c’erano quando l’ho acquistata e ci sono dopo due mesi dal mio insediamento – ha proseguito l’editore -: la strategia è quella di ottenere dei risultati, mantenendo o addirittura migliorando gli attuali, senza le perdite degli anni precedenti e senza toccare i dipendenti, per raggiungere in tempi relativamente brevi il break even. Sui costi generali di circa 24 milioni di euro si può intervenire, ma i principali costi sono l’acquisto dei diritti e le autoproduzioni, che coprono un orario ampio dalle 7 alle 14,30 circa e dalle 20 fino a mezzanotte, vale a dire il 70% dei programmi della rete. Proponiamo cinque serate settimanali con produzioni in diretta, nessuna altra rete ha questa forza”.

Su La7d  confermati Cuochi e fiamme con Simone Rugiati e La mala educaxxxion con Elena Di Cioccio, in arrivo le nuove puntate della serie Usa The Dr. Oz Show, Sex and the City.

Per quanto riguarda la raccolta, i dati semestrali sono attesi a inizio agosto, ma l’andamento dei primi quattro mesi è stato di sofferenza. “A maggio si sono visti i primi spiragli di luce e giugno ha chiuso a +7%. Anche luglio, non ancora concluso, avrà il segno più – ha spiegato Uberto Fornara, ad di Cairo Communication -. Sui formati adv ci sono sempre novità con super spot, diari, onde in momenti particolari del palinsesto con secondaggi differenti o filler, che si adeguano alle tendenze del mercato. Alcune aziende o brand hanno firmato con noi contratti in esclusiva, come Galbusera, Sauber e, per il decimo anno, AsdoMar. I nuovi palinsesti, con l’obiettivo di intercettare nuova parte del pubblico femminile, sapranno dare nuova linfa e vantaggi anche alla raccolta tv, mentre quella sul web prosegue in ascesa dal gennaio scorso nelle mani di Web System”.

 

Valeria Zonca