CREATIVITY

Comunicazione ‘forza otto’ con Italia Brand Group


29.05.2013
Mauro Di Rosa

Nasce Italia Brand Group, la nuova piattaforma integrata di comunicazione che capitalizza le esperienze di 25 anni di attività e che pone il gruppo guidato da Mauro Di Rosa tra i primi in Italia con un capitale interamente nazionale, un fatturato di oltre 15 milioni di euro nel 2012 e 115 tra dipendenti e collaboratori sulle due sedi di Torino e Milano.

La nuova struttura racchiude in sé brand della comunicazione con competenze specifiche e verticali: In Adv (advertising); Ineditha (corporate and product design); DGT Media (digital communication); DGT Commerce (ecommerce); In Evidence (pr and events); D.A.W. (architecture for brands); Media by Design (consulenza media); In Adv HC (healthcare and wellness). “Mettere le società sotto un unico marchio ‘ombrello’ – spiega Mauro Di Rosa, fondatore e presidente di Italia Brand Group – permette di presentarsi come un sistema integrato senza eguali sul mercato: un’unica interlocuzione che sviluppa un pensiero strategico forte finalizzato ad accompagnare la marca in un percorso di crescita e consolidamento e a dare vita a una brand idea più grande dei media che la comunicano. Un’unica interlocuzione che attiva internamente tutte le competenze verticali più opportune rispetto al progetto da sviluppare offrendo ai clienti un’ottimizzazione in termini di tempo, risorse ed efficienza economica”.

Un sistema che dovrebbe contribuire a razionalizzare i processi ed evitare cannibalizzazioni fra le diverse competenze. Il modello proposto è quello della comunicazione dis-integrata, funzionale a un contesto in cui ogni target crea il proprio palinsesto personale e dove solo un’idea in grado di rompere con gli schemi tradizionali può essere davvero efficace. “La comunicazione dis-integrata valorizza le caratteristiche di ogni mezzo, creando nuove relazioni e moltiplicando la brand idea in una pluralità di vettori. Perché più la comunicazione si fa fluida, più la marca acquista di solidità”, prosegue Mauro Di Rosa. Tra i principali clienti attivi in portafoglio figurano: Ferrero, Barilla, Lavazza, eni, Fiat, sky, Juventus, TeleTu, Luxottica, Salumificio Fratelli Beretta, Wuber, DimmidiSì, Pomì, Profumerie La Gardenia, NH Hoteles, Eridania, IW Bank, La Feltrinelli. In termini percentuali, con riferimento al 2012, un 28% del fatturato viene dall’advertising, un 26% da eventi, pr e media relations, il 23% dal digitale, il 10% dal packaging, il 5% da architettura, il 5% dal media e il 3% dall’e-commerce.

“Certamente il digitale oggi è uno dei canali verso cui il mercato rivolge la maggiore attenzione – ha precisato il manager -. Proprio per offrire ancora di più nell’ambito del digitale, il gruppo sta potenziando la struttura con una divisione dedicata al digital engineering e alla programmazione”. Ma Italia Brand Group non rappresenta solo un punto di arrivo.  “Lo stesso modello – conclude Di Rosa – lo stiamo portando all’estero, nell’ambito di un piano di sviluppo internazionale che prevede la nostra presenza non solo per mezzo del network internazionale di agenzie indipendenti di cui siamo azionisti (Worldwide Partners), ma grazie a sedi dirette in mercati strategici e a una struttura di coordinamento internazionale affidata a Roberta Anati, VP Worldwide Business Development”. Un impegno concreto come testimonia la recente inaugurazione di due sedi, in Israele e in Francia, e la prossima apertura di uffici negli Stati Uniti.

Andrea Crocioni