CREATIVITY

Integra Solutions dice basta al femminicidio


22.05.2013

Lo scenario che la cronaca e, soprattutto, l’esperienza di tutti i giorni ci riporta è drammatico e lascia senza parole. Già oltre 40 donne dall’inizio del 2013 sono morte per le violenze subite da mariti, pseudo-innamorati, conoscenti o estranei, tutti accomunati dal comune denominatore della violenza. Una cifra che dà la dimensione del femminicidio nel nostro paese e che promette di superare il triste primato dello scorso anno, quando furono 124 le vittime del femminicidio. Integra Solutions agenzia di comunicazione forlivese, da oltre 10 anni attiva nella comunicazione integrata, ha fatto di questo tema l’oggetto della sua ultima campagna sociale che è on air in questi giorni.

Al centro della creatività è l’immagine spettrale di un campo santo pieno di croci insanguinate (rappresentate dal simbolo femminile) che stanno a indicare le donne morte per effetto delle violenze subite. Gelo e silenzio dal quale si leva l’urlo ‘Femminicidio. Basta!’. La campagna è declinata sui quotidiani della regione, con i coinvolgimento degli organi di informazione come partner nella causa, e sulla rete, dove circola da oggi via social su Twitter (#femminicidioBASTA), Linkedin, Google+. Dopo la cultura, lo sport e l’impegno attivo per il territorio e la sua promozione, l’azienda guidata da Francesco Ferro, che è anche vicepresidente TP, sceglie di mandare un messaggio forte “questa volta su un tema di carattere sociale, rispondendo al grido di allarme che si è levato negli ultimi giorni di fronte ai frequenti fatti di sangue, che continuano a susseguirsi. Obiettivo: far sentire ancora più forte la protesta contro la deriva verso l’inciviltà che la nostra società ha assunto e sensibilizzare l’opinione pubblica per prevenire nuovi analoghi delitti”.