DIGITAL

Rcs spinge su tre fronti digital


08.05.2013

Alceo Rapagna: “Puntiamo su user experience, monetizzazione dei contenuti ed e-commerce”. Sul video streaming, tra Italia e Spagna, il Gruppo fa più visualizzazioni del New York Times

“User experience in ottica mobile, monetizzazione dei contenuti ed e-commerce” sono i tre asset di sviluppo nel mirino di Rcs secondo le parole di Alceo Rapagna (nella foto), chief Digital Officer, intervistato da Today Pubblicità Italia a margine della presentazione a Palazzo Marino di App4Mi, progetto promosso dal Comune di Milano e dal Gruppo di via Solferino.

In un momento particolarmente delicato per da divisione Periodici (diverse testate, tra cui A, Bravacasa, Yacht&Sails, Max, l’Europeo, Astra, Novella 2000, Visto, Ok Salute rischiano di chiudere a fine giugno se non dovessero subentrare degli acquirenti), Rapagna sottolinea i segnali incoraggianti provenienti dal web, nonché “la necessità di stare al passo con i tempi. A confermarci che siamo sulla buona strada sono i numeri: tra Italia e Spagna, contiamo 30 milioni di persone che si collegano ai nostri portali, mentre il video streaming viaggia sull’ordine di 500 milioni di visualizzazioni all’anno, più del New York Times“. Nei prossimi mesi grande attenzione sarà riservata ad arricchire e rendere sempre più multimediali le versioni digitali di brand storici come Il Corriere della Sera, “questo contribuirà a monetizzare i prodotti, dando ossigeno alla raccolta pubblicitaria, che pesa ormai per il 20% e che continuerà a sorprenderci”. Work in progress anche sull’e-commerce, che Rapagna definisce “contestuale”, quindi rivolto a ‘prodotti’ a marchio Rcs, “ma per ora non posso svelare altro”, conclude il portavoce.

 

Paola Maruzzi