MEDIA

Vanity Fair arriva in edicola rinnovato


08.05.2013

Vanity Fair, il settimanale Condé Nast che proprio quest’anno celebra i suoi dieci anni di attività, da oggi è in edicola con una veste completamente rinnovata. “Non è un restyling, è l’ultima – e più audace – evoluzione del giornale che, senza abbandonare la sua tradizione e anzi attingendo alla storia del brand, si proietta in avanti per soddisfare e anticipare le mutate esigenze delle lettrici e dei lettori. La grafica è più moderna, più pulita, più leggibile, più luminosa, con qualche leggero tocco vintage che si ispira alla storia della ‘madre’ americana (per esempio, nelle testate delle copertine di sezione). Soprattutto, è stato fatto uno sforzo per dare al magazine, dalla prima all’ultima pagina, un ‘look and feel’ che sia armonico, in modo che il tutto sia vissuto davvero come un solo giornale”, ha spiegato il direttore Luca Dini.

Entrando nello specifico: le lettere al direttore si evolvono in una sezione chiamata Social Vanity dove, attingendo a tutte le forme di interazione tra brand e utenti (Facebook, Twitter, Instagram, Email, Blog ecc), e introducendo rubriche del tutto nuove, viene notevolmente potenziata l’interazione tra le firme della redazione e la community di Vanity Fair, incoraggiando gli utenti a essere ancora più protagonisti nella condivisione delle loro storie e delle loro esperienze.  Segue una nuova sezione chiamata Vanity First, un secondo ‘punto di luce’ alternativo alla copertina, una storia su cui si accende il riflettore. Può essere una grande esclusiva fotografica, il reportage di un evento, o anche un pezzo narrativo di particolare qualità. La sezione news diventa Vanity Week, uno sguardo ancora più curioso, irriverente e fresco dentro gli eventi della settimana, con una grafica accattivante e una maggiore selezione di notizie interessanti e insolite, un trattamento delle foto di maggiore impatto, e la presenza di nuovi autorevoli rubrichisti con un approccio più di racconto che di opinione: Michele Serra, Massimo Gramellini e Alessandro Baricco, tra gli altri, si alterneranno di settimana in settimana tra le pagine del magazine. La storia di copertina e le storie principali hanno un’impaginazione ancora più grintosa ed elegante, la sezione Spy acquisisce un look vintage-hollywoodiano, la sezione Show si arricchisce nella grafica ma anche nei contenuti attraverso nuovi appuntamenti.

Fa il suo ingresso una nuova rubrica, Il momento che mi ha cambiato la vita, storie vere di persone comuni raccontate in prima persona dalla penna di Pino Corrias. L’area Style ha un’impaginazione ancora più contemporanea, elegante ma anche efficace, così come la sezione Beauty che si concentra maggiormente sull’aspetto materico. Viene introdotta una nuova sezione Living, con nuove rubriche che spaziano su un range più ampio di passioni e interessi: viaggi, casa, food, pollice verde, ma anche il nuovo spazio Amici miei dedicato alle celebrities con i loro pets. E a pochi giorni dall’uscita nelle sale americane de Il Grande Gatsby il numero in edicola da oggi conterrà, in esclusiva mondiale, un racconto inedito di Francis Scott Fitzgerald del 1931, ‘The Nightmare’.