MEDIA

MIFF Awards 2013, spirito green ed entrata ‘free’


03.05.2013

La manifestazione porta il cinema indipendente nel capoluogo lombardo dall’8 al 18 maggio

“Milano deve diventare un territorio favorevole non solo alla moda e al design, ma anche al cinema”, questo l’ambizioso traguardo che si pone Andrea Galante, fondatore dei MIFF Awards, rassegna che dal 2000 promuove film internazionali di qualità e che dal 2011 ha aperto una finestra sul mondo della televisione italiana. La manifestazione, presentata ieri nel capoluogo lombardo, dall’8 al 18 maggio porterà in città il meglio del cinema indipendente internazionale tra lungometraggi, documentari e corti. “Più di 700 film ogni anno continuano a iscriversi – ha ricordato Galante -, segno che MIFF, con la sua formula in grado di coniugare lo spirito del film festival con quello degli awards, rappresenta una realtà significativa nel panorama culturale milanese e lombardo. Una capacità di promozione del talento che i filmmaker di tutto il mondo ci riconoscono”.

Un rulo che dopo tredici anni è riconosciuto anche dalle istituzioni, come testimonia la presenza alla conferenza di presentazione di Cristina Cappellini, neoassessore alla Cultura della Regione Lombardia, e di Paolo Pelizza, presidente della Lombardia Film Commission. Proprio Pelizza ha voluto elogiare una manifestazione come il MIFF che “non solo esiste, ma resiste. Un evento importante per una territorio come quello lombardo che sotto il profilo cinematrografico ha fatto passi in avanti, anche se Milano resta purtroppo una città ‘sotto esposta’”. “MIFF – ha aggiunto Rino Moffa, editore di Tvn Media Group, media partner del Festival – è un’opportunità per ricordare che Milano, oltre che essere la capitale italiana dell’editoria, resta fra le capitali internazionali della comunicazione. Anche per questo seguiremo con grande attenzione l’evento”.

Quest’anno il MIFF aprirà all’Auditorium Giovanni Testori di Palazzo Lombardia con il film fuori concorso No del regista cileno, candidato agli Oscar, Pablo Larraín. “Quelle che proponiamo non sono opere di nicchia – ha sottolineato Galante -, ma film dalle grandi potenzialità che purtroppo fanno fatica a trovare un’adeguata distribuzione nelle sale. Aver creato anche un premio televisivo all’interno del Festival ci consente, coinvolgendo i protagonisti del piccolo schermo, di amplificare l’impatto mediatico dell’evento.

Ciò non può che avere una ricaduta positiva sul mondo del cinema di qualità che vogliamo continuare a sostenere con convinzione”. Fra le novità di quest’anno, oltre all’ingresso gratuito alle proiezioni, la sezione di film ‘Green Screen’  che, in linea con le tematiche di Expo 2015, si incastra in modo trasversale negli Expo days, serie di appuntamenti organizzati nel mese di maggio come tappa del percorso verso l’Esposizione Universale. Il programma prevede per il 14 maggio la cerimonia di consegna del Cavallo di Leonardo ai vincitori di tutte le sezione nelle varie categorie. La serata, condotta da Thomas Incontri, direttore della sezione MIFF Tv, sarà trasmessa da Vero Tv. Fra gli sponsor di questa tredicesima edizione dei MIFF Awards il gruppo alberghiero italiano Planetaria Hotels.

Andrea Crocioni