TV2000 punta a crescere in share e raccolta: +10% annuo con PRS

13 settembre 2018

Nei primi 8 mesi ottava rete nazionale al mattino. Presentati ieri i palinsesti autunnali: arrivano Poretti, Saluzzi, Cristicchi e Borrometi, torna Sortino

Una rete di valori con l’ambizione di riuscire a essere un punto di riferimento per il dibattito del Paese e di distinguersi nel panorama televisivo italiano: TV2000 ha presentato ieri sera ai Chiostri di San Barnaba a Milano i prossimi palinsesti (http://www.pubblicitaitalia.it/?p=105610) 2018-19 unitamente a quelli di InBlu Radio. “Il dna della nostra emittente – ha sottolineato l’amministratore delegato di Rete Blu Massimo Porfiri (nella foto) – è entrare dentro la vita quotidiana per raccontarla con passione e discrezione al tempo stesso, con spirito di condivisione e contemporaneamente con obiettività, con sano realismo e altrettanta poesia, questo sia che si faccia informazione sia che si produca intrattenimento. L’1 settembre 2018 si è conclusa la stagione estiva che riporta il miglior risultato da quando la nostra tv è rilevata da Auditel con uno 0,82% medio per l’intera giornata (ore 7.00-02.00). Contiamo di mantenere il trend in continua crescita di questo 2018 in un contesto di mercato broadcaster in cui negli ultimi anni è cresciuta costantemente l’offerta televisiva con l’avvento di realtà molto più ricche di noi tra cui gruppi internazionali e braodcaster nazionali. Sulla piattaforma web e sui social stiamo facendo ottimi numeri grazie a un lavoro di grande qualità sempre rapportato ai nostri mezzi e per quanto riguarda la radio, oltre al mantenimento di un palinsesto di assoluta qualità, lavoriamo costantemente tramite l’acquisizione di piccole frequenze, la digital radio, gli aggregatori, le App. È importante inoltre ricordare anche il rinnovo avvenuto nel luglio scorso per i prossimi due anni e cioè fino al dicembre 2020 del contratto di esclusiva pubblicitaria con la concessionaria PRS. Siamo molto soddisfatti di quanto è stato realizzato fino a oggi, ma siamo ancor più confidenti che questa collaborazione possa portare ancora migliori frutti da qui ai prossimi due anni”.
A margine della presentazione, Porfiri ha dichiarato: “L’obiettivo è quello di mantenere i numeri e di essere percepiti come una tv che riesce a fare un po’ di ‘servizio pubblico’ con il tono giusto. Di fronte a un fatturato pubblicitario di 3,5 milioni di euro, ci aspettiamo un incremento della raccolta adv del 10% già da fine 2018 per poi continuare a crescere in doppia cifra ogni anno. Stiamo già lavorando per l’adeguamento ai nuovi standard richiesti per gli apparecchi televisivi”.

Cresce, quindi, il numero di spettatori che vedono l’emittente della Cei. Nel progressivo gennaio-agosto 2018 l’emittente ha registrato lo 0,77% medio nella giornata con 100 mila telespettatori, una crescita sul pari periodo 2017 del 5,5%. Il daytime nel progressivo dei primi 8 mesi 2018 (dalle 7:00 alle 21:00) ha raggiunto l’1,0% medio (+10,2% sul 2017), con l’1,70% di share medio al mattino (07:00-12:00) dove l’emittente si posiziona come 8a rete nazionale. In crescita la fascia 15:00 – 20:30 (1,05%, +18,2% sul pari periodo del 2017), mentre nel prime time (20:30/22:30) il risultato è stato dello 0,42%. Ottimi riscontri anche dall’informazione: in agosto il Tg2000 delle 12:00 ha registrato 0,90% medio e quello delle 18:30 l’1,34% (+13,6% sul pari periodo 2017), mentre la nuova edizione delle 20:30 ha avuto un incremento del 42,5% sul 2017 con 0,57% di share. A livello di target è in forte crescita la fascia d’età 15/34 che registra +83,3% e ancora di più la fascia 35/54 a +134%. Sul web sono 3 milioni e 500 mila le pagine sfogliate in primavera sul sito madre tv2000.it e sugli oltre 40 siti dei singoli programmi, sui quali è possibile rivedere i contenuti delle trasmissioni, sia integralmente che selezionati per argomenti. I contenuti on demand dei programmi di rete e dell’informazione sono disponibili anche nei canali YouTube di Tv2000 (120 milioni di visualizzazioni a giugno 2018) e del Tg2000 (25 milioni di visualizzazioni a giugno 2018). La pagina Facebook conta 280 mila ‘mi piace’ e l’account Twitter 35 mila follower. Nella primavera 2018, la condivisione dei contenuti ha raggiunto 9 milioni di persone, per un numero totale di 12 milioni di impres¬sion. Tv2000 attra¬verso il sito WebDoc (tv2000webdoc.it), è anche approfondimento e web storytelling. Ogni sera il Daily (tv2000.it/daily) pubblica il racconto della giornata, riproponendo i contenuti più significativi trasmessi nelle 24 ore. Le App (Tv2000 e Tg2000) permettono di guardare live la programmazione e di consultare on demand tutti i contenuti, permettendo una rapida e facile con¬divisione con i social e WhatsApp.
Per la stagione autunnale sono in arrivo molte novità tra cui Giacomo Poretti, del trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo, con Scarp de’ Tenis, che declina in formato tv le storie dell’omonimo giornale di strada; Paola Saluzzi, con il pomeridiano Ora solare, in onda dal lunedì al venerdì alle 14, e il documentario in due puntate Alla scoperta del Quirinale; don Luigi Verdi e Simone Cristicchi sono i protagonisti di Le poche cose che contano; Joe Bastianich, giudice di Masterchef, con il suo tour musicale On the road, per la prima volta in chiaro. Alessandro Sortino, direttore creativo di Tv2000 negli anni scorsi, torna con Così è la vita, infotainment di prima serata, e Le pietre parlano.
Confermati i volti più popolari della rete da Licia Colò (Il mondo insieme) a Cesare Bocci (Segreti), da Michele La Ginestra (spettacoli teatrali ‘M’accompagno da me’ e ‘Come Cristo comanda’) a Luigino Bruni ed Eugenia Scotti (Benedetta economia), da Andrea Monda (Buongiorno professore) ad Arianna Ciampoli.
L’informazione, sotto la guida del direttore Lucio Brunelli, si rafforza con l’arrivo di Paolo Borrometi, il giornalista sotto scorta per le minacce ricevute dalla mafia, che realizzerà servizi e inchieste di denuncia e sarà anche all’interno di Ora solare. “Altra novità la partenza, ogni venerdì alle 20:45, della nuova rubrica settimanale Guerra e pace: l’approfondimento del fatto più importante della settimana sulla scena internazionale con l’aiuto di analisti di diverso orientamento e condotto da Antonio Soviero. Tante piccole novità anche negli altri approfondimenti direttamente legati alla testata giornalistica come TGtg, Buone notizie, Terza pagina, Sport2000”, ha aggiunto Brunelli. “Anche quest’anno – ha dichiarato Paolo Ruffini, per 4 anni direttore di Tv2000-InBlu Radio e dall’1 settembre Prefetto del Dicastero vaticano per la Comunicazione – i palinsesti di Tv2000 e di InBlu Radio dimostrano, credo, che un’altra tv è possibile e che la radio di flusso non è necessariamente una radio di parole perse. Questi che vengono presentati oggi sono gli ultimi palinsesti ai quali ho contribuito. Ho la certezza che con il nuovo direttore, Vincenzo Morgante, Tv2000 e InBlu cresceranno ancora”. (V. Z.)