Pan di Stelle lancia ‘Un sogno chiamato cacao’ con Armando Testa

11 settembre 2018

Lo spot con la piccola Nyma è dedicato alla sostenibilità della marca. Le case di produzione coinvolte sono BRW Filmland e The Box Films

Un piccolo gesto può fare molto, o per dirla con le parole della protagonista di questo primo film: “Un gesto piccolo come una stellina, ma grande come tutto il cielo”.

Su questo concetto si basa infatti il nuovo format ‘Un sogno chiamato cacao’ dedicato alla sostenibilità della marca Pan di Stelle.

“Con grande soddisfazione il brand di Barilla dedicato alla sostenibilità della marca si presenta alle persone con una nuova e importante iniziativa in linea con la missione aziendale ‘Buono per te, Buono per il pianeta, Buono per le comunità’.

Una campagna che valorizza l’impegno di Pan di Stelle per una filiera responsabile e sostenibile del cacao, che si concretizza in tangibili investimenti a supporto di coloro che, in Costa d’Avorio, coltivano la nostra materia prima cacao, delle loro famiglie e della comunità intera a cui appartengono.

La nuova campagna di comunicazione vuole mettere al centro l’impegno che Pan di Stelle sta perseguendo da tempo nel dare concretezza alla propria promessa di marca: essere un marchio riconosciuto per prodotti buoni, sani e sostenibili dal campo alla tavola”.

Sono le parole del presidente della Regione Italia per Barilla, Francesco Del Porto. La comunicazione del progetto è ideata e sviluppata in collaborazione con Armando Testa, che del marchio racconta l’impegno, l’adesione ai progetti della Fondazione Cocoa Horizons in Costa d’Avorio, la capacità di nutrire i sogni di tutti i bambini e la volontà di realizzarli.

Il nuovo format di comunicazione vede un primo soggetto in onda da domenica 9 settembre, che mette al centro il tema dell’acqua e accende i riflettori su Djangobo, un piccolo villaggio della Costa d’Avorio, dove vivono i coltivatori del cacao, utilizzato dalla marca, assieme alle loro famiglie.

La ricerca dell’acqua in Africa è un compito gravoso che riguarda soprattutto donne e bambine. Per questo il viaggio viene raccontato attraverso gli occhi di una bambina di sei anni di nome Nyma che ci introduce nel suo universo e ci racconta di come ogni giorno sia costretta a percorrere un lungo tragitto per andarla a prendere, rendendoci così partecipi del suo sogno più grande: quello di un pozzo d’acqua nel suo villaggio.

Così quando Nyma recita la formula magica “Ho fatto un sogno. È tutto vero!”, la dimensione onirica e illustrata del suo racconto diventa improvvisamente reale, e il suo desiderio diventa quello di tutti noi. Perché a volte le cose più belle si avverano, basta solo sognarle tanto. Il pozzo di Djangobo che Nyma si trova davanti quando apre gli occhi è solo uno degli interventi a favore delle comunità di coltivatori di cacao che Pan di Stelle ha attivato in Costa d’Avorio insieme alla Fondazione Cocoa Horizons.

Nei prossimi soggetti del format #unsognochiamatocacao verranno svelati volta per volta tutti gli altri progetti che la marca ha saputo concretizzare. ‘Il sogno di Nyma’ va in onda nei formati 40” e 30” in tv e 90” al cinema.

Per Armando Testa sotto la direzione creativa esecutiva di Michele Mariani, hanno lavorato alla campagna i direttori creativi Federico Bonenti e Andrea Lantelme, anche copy e art; servizio clienti Benedetta Buzzoni e Federica Drogo.

Le case di produzione coinvolte sono BRW Filmland e The Box Films. L’animazione è di Margherita Premuroso, la regia della live action di Gavin Thurston. La canzone ‘Makoun Oumou’ è dell’artista ivoriana Fatoumata Diawara.