RadioTER valuta l’apertura della governance a nuovi componenti del mercato

26 luglio 2018

Marco Rossignoli

Marco Rossignoli: “Costituito un Tavolo con l’obiettivo di individuare elementi innovativi che potranno arricchire l’indagine di ascolto dal 2020”

A seguito della pubblicazione dei dati sull’ascolto radiofonico in Italia dell’indagine RadioTER, realizzata dalla Tavolo Editori Radio srl, relativi al primo semestre 2018, l’avvocato Marco Rossignoli, presidente di TER, ha dichiarato: “Dai dati emerge una sostanziale tenuta dell’ascolto complessivo della radio, con stabilità nel quarto d’ora medio, un lieve incremento nei 7 giorni e una flessione del 2,6% nel giorno medio”.

Rossignoli ha, quindi, aggiunto: “Il metodo CATI adottato per la rilevazione garantisce un ampio campione e la continuità della ricerca negli anni; tale metodo viene utilizzato anche negli altri principali Paesi europei”.

Rossignoli ha, altresì, affermato: “TER ha, inoltre, recentemente costituito un Tavolo nell’ambito del proprio Cda, con l’obiettivo di individuare elementi innovativi che potranno eventualmente arricchire l’indagine di ascolto dal 2020”.

Rossignoli ha, quindi, concluso, evidenziando che “la Tavolo Editori Radio srl, costituita nel 2016 come MOC (Media Owners Committee), tra le componenti editoriali del settore radiofonico locale e nazionale italiano, sta potenziando la propria struttura organizzativa e sta valutando di aprirsi alle componenti del mercato interessate a partecipare alla governance della società”.

Ricordiamo che i soci di TER sono: Rai, Aeranti-Corallo, Associazione Radio Frt, Elemedia, Radio Mediaset, Rti, Rmc Italia, Rtl, Rds, Radio Kiss Kiss, Il Sole 24 Ore e Radio Italia Solo Musica Italiana. Le radio iscritte all’indagine RadioTER 2018 sono 284, di cui 17 radio nazionali e 267 radio locali. Nella tabella, il raffronto tra i dati RadioTER del 1° semestre 2018 e i dati dell’anno 2017 (dati in migliaia).