Think Cattleya, nel primo semestre fatturato raddoppiato e squadra rafforzata

18 luglio 2018

Monica Riccioni

Grande soddisfazione per Think Cattleya alla luce dei risultati raggiunti nel primo semestre 2018, con performance che vanno oltre le aspettative con un raddoppio del fatturato rispetto al primo semestre dell’anno precedente.

Numerosi sono i progetti in sviluppo e una squadra che si rafforza con l’entrata nella sede di Milano di Ivan Merlo come executive producer e Victoria Rabbogliatti come producer.

Risultati che confermano il percorso preciso intrapreso da Think Cattleya volto a creare valore nel business advertising, grazie a un modus operandi che riflette appieno un pensiero differente con una visione globale e che ha permesso alla cdp di posizionarsi tra le prime case di produzione e di raccogliere i frutti del coraggio nell’aver intrapreso un punto di svolta importante: entrare in un concreto processo di internazionalizzazione, allargare le proprie competenze e responsabilità nel processo creativo sviluppando progetti video content completi partendo dall’advertising classico verso contenuti digital/branded content, all’interno di orizzonti multichannel.

Una visione che si è tradotta nella creazione di una linea editorial ad hoc, un unicum nel campo dell’advertising, con una writers room interna formata da showrunner e sceneggiatori di talento per incentivare lo storytelling che incarna lo spirito del tempo, catalizzatore di cambiamenti culturali.

L’intuizione verso il futuro e l’attitudine a ‘non seguire la rotta’ sono confluiti anche nella crescita del reparto Digital che, attraverso una continua ricerca dell’ultima innovazione con una squadra di producer, registi e sviluppatori di grande talento, permette di moltiplicare il valore di fruizione dei content.

Un semestre di successi e l’orgoglio di aver preso parte a una serie di progetti di straordinaria rilevanza due dei quali premiati all’ultima edizione del Festival Internazionale della Creatività di Cannes: la campagna sociale ‘The Voice of Voices’, realizzata per il Centro Clinico Nemo, con creatività di McCann Wordlgroup Italia, che ha vinto un bronzo nella categoria Creative Data.

Un risultato prezioso alla luce dell’importanza del progetto, un vero “esperimento sociale” il cui fine si traduce in un semplice ma bellissimo gesto, ossia ‘donare’ la propria voce mediante l’apposita App a chi l’ha persa a causa della SLA; le animazioni e il projection mapping dell’allestimento digital ‘Mutti Special Edition for Fico Eataly World’, sotto la direzione creativa di Auge Design, che hanno regalato un argento e un bronzo nella categoria Design.

“Siamo un bel team, ci appassiona il nostro lavoro, produciamo cose di valore, questo è ciò che ci interessa di più. Non c’è una formula segreta per il nostro successo se non quello di fare le cose con massima qualità e giusta aspirazione in un circolo virtuoso di coraggio ed equilibrio – commenta il ceo Monica Riccioni -. Forte dei risultati ottenuti, Think Cattleya si prepara a una seconda parte di anno vincente grazie a un incremento importante del new business e progetti per brand internazionali in sviluppo con regie prestigiose”.