Publicis Groupe verso la casa comune nel 2020

5 luglio 2018

Emanuele Saffirio

di Claudia Cassino


‘All in one’ è il nome in codice che porterà, probabilmente nel 2020, tutte le sigle di Publicis Groupe a confluire all’interno di un’unica casa comune.

Lo ha anticipato Emanuele Saffirio, president di Publicis Groupe, precisando come già dallo scorso marzo Sapient si sia trasferita nell’attuale sede di viale Jenner/via Bernina. Restano dunque da integrare le attività di Publicis Media e da individuare il luogo che potrebbe ospitare i 1.000 dipendenti del gruppo a Milano (sono oltre 1.400 in tutta Italia).

Intanto prosegue, a livello internazionale e italiano, la sperimentazione da parte di mille ‘betatester’ della nuova piattaforma tecnologica Marcel destinata a connettere gli 80.000 addetti di Publicis Groupe nel mondo.

Quanto all’andamento del gruppo nel primo semestre 2018, Saffirio ha dichiarato che “i risultati sono in linea con le aspettative”. E ha aggiunto: “Il mercato sta cambiando rapidamente, l’integrazione tra dati e creatività apre le porte a nuove strade”.

I risultati ottenuti da Publicis Italy, reduce dalla vittoria di 13 Leoni a Cannes, sono infine “la dimostrazione di come sia possibile essere l’hub creativo internazionale di grandi brand proprio a partire dall’Italia (tra questi Diesel, Heineken e FCA, ndr)”.