Veronica Diquattro alla guida di DAZN Italia

5 luglio 2018

Veronica Diquattro

DAZN, il servizio di sport in streaming live e on demand, ha annunciato la nomina di Veronica Diquattro alla guida del mercato italiano, l’ultimo entrato nel suo business in rapida crescita.

Diquattro ricoprirà il ruolo di vicepresidente esecutivo di DAZN. Arriva da Spotify dove è stata managing director per l’Europa Meridionale e Orientale e dove aveva la responsabilità di guidare la strategia e la crescita in 16 paesi.

Nel suo nuovo ruolo, la manager lavorerà per posizionare DAZN come una delle piattaforme sportive più importanti del Paese, per quello che sarà un anno di cambiamenti nel mondo dello sport in streaming.

DAZN ha recentemente annunciato il suo ingresso nel mercato italiano dopo essersi assicurato i diritti esclusivi di trasmissione multipiattaforma per alcun delle migliori partite di Serie A e per la Serie B per le prossime tre stagioni. A partire dal 2018/19, DAZN trasmetterà 114 partite di Serie A a stagione, incluse le partite del sabato sera, e tutte le 472 partite di Serie B, di cui 428 in esclusiva. Altri diritti saranno annunciati presto. La piattaforma DAZN andrà online quest’estate con un’offerta multi-sport completa per 9,99 euro al mese.

James Rushton, ceo di DAZN, ha dichiarato: “Stiamo lavorando per offrire agli appassionati dello sport un modo nuovo, migliore e più equo per guardare le proprie squadre del cuore e le star preferite su qualsiasi dispositivo, facendo per lo sport ciò che Spotify ha fatto per la musica. In questo senso, l’esperienza di Veronica sarà preziosa”.

Commentando la sua nomina, Diquattro afferma: “DAZN sta rivoluzionando il business delle trasmissioni sportive dando la possibilità agli appassionati di scegliere cosa, quando, come e dove guardare lo sport con un servizio a costi accessibili e su misura per le abitudini di visione moderne. I contenuti sportivi e le migliori tecnologie del settore si rivolgono sia agli abbonati sportivi attuali che potenziali, e gli appassionati italiani sono pronti per un nuovo modo, più dinamico, di guardare lo sport e sono lieta di poter guidare il team artefice di questo cambiamento”.

Prima di Spotify, la manager è stata in Google e ha ricoperto ruoli senior in L’Oréal, BMW e Ferrari. Sarà un membro chiave del team di leadership globale e riferirà direttamente al ceo di James Rushton.