Editoriale Il Fatto, il sito segna +50% di pagine viste e utenti nei primi 5 mesi

27 giugno 2018

Cinzia Monteverdi

Moving Up, digital company specializzata in processi strategici di digitalizzazione per l’editoria tradizionale e clienti professionali, ed Editoriale Il Fatto hanno annunciato i dati raggiunti dopo i primi cinque mesi di lavoro insieme.

Il sito de Il Fatto Quotidiano (ilfattoquotidiano.it), che i primissimi dati di Audiweb 2.0 relativi a giugno 2018 posizionano come il terzo quotidiano online con 1.780.000 utenti unici giornalieri (dato medio dei primi 10 giorni di rilevazione), ha registrato nei primi 5 mesi una crescita costante arrivando ad avere un totale di oltre 182 milioni di pagine viste a maggio 2018 (Audiweb Census), con una crescita del 50% sull’anno precedente.

Anche sul fronte della raccolta pubblicitaria il sito sta ottenendo ottimi risultati con un progressivo a maggio del +15%, ma con un ultimo trimestre (marzo-maggio) al +34%. Un dato che rende merito al percorso di cambiamento della gestione pubblicitaria avviato a gennaio 2018 in collaborazione con gli esperti di Moving Up, la società che segue l’editore a 360° dal punto di vista della raccolta sia diretta che programmatica.

“Siamo lieti di poter affermare, dati alla mano, che siamo sulla strada giusta. Il 2018 per noi sarà un anno di grande importanza che vedrà nuovi progetti sul fronte digitale con ancora tante innovazioni che stiamo studiando per migliorare costantemente la nostra offerta e per poter migliorare ulteriormente l’esperienza di fruizione dei nostri contenuti”, dichiara Cinzia Monteverdi, presidente e amministratore delegato di Editoriale Il Fatto.

Monica Belgeri, Marketing & Advertising manager di Editoriale Il Fatto spiega che c’è stata l’esigenza di fare un cambio di passo.

“Il digitale ci propone sempre nuove sfide, legate da un lato al cambio di fruizione dei contenuti da parte degli utenti, che si stanno sempre più spostando verso un utilizzo massiccio del mobile, e dall’altro alle innovazioni tecnologiche con cui lavora il mercato pubblicitario – dichiara -. Volevamo poterci avvalere, nella raccolta, del supporto di una digital company con asset fortemente tecnologici che fosse in grado di seguire in tempo reale il percorso di crescita che stiamo effettuando. I dati dei primi 5 mesi, dopo un logico avvio più lento, stanno premiando questa impostazione, offrendo agli inserzionisti anche la possibilità di acquistare adv su base dato, grazie all’implementazione della nostra nuova DMP, creata in collaborazione con Weborama”.

Il contributo della digital company italiana, che è legata formalmente all’editore da gennaio 2018, proseguirà fornendo nel tempo a Editoriale Il Fatto consulenza tecnica e commerciale per proseguire nel percorso di digital transformation intrapreso e per valorizzarne l’offerta commerciale sulla base di performance e obiettivi ben precisi.

Marco Valenti

“Essere digitali oggi significa realizzare le proprie strategie in maniera integrata sapendo ascoltare e andando incontro alle istanze di tutti i protagonisti del panorama editoriale, dai creatori dei contenuti ai loro lettori fino alle aziende che scelgono di arricchire l’offerta informativa online – precisa Marco Valenti, ceo di Moving Up -. Il Fatto Quotidiano rappresenta un esempio virtuoso di come sia possibile innovare online nel rispetto della propria tradizione e identità editoriale. È una soddisfazione per noi constatare i numeri raggiunti che testimoniano la validità dell’approccio, della conduzione progettuale e, soprattutto, della positiva risposta da parte sia degli utenti che degli inserzionisti”.