Douglas cambia volto: nuovo logo e campagna internazionale di Peter Lindbergh

27 giugno 2018

Cara Delevingne

di Cinzia Pizzo


Douglas, catena tedesca al dettaglio specialista nel settore beauty, avanza sul mercato italiano. Conclusa l’acquisizione a novembre 2015 delle due principali catene italiane di profumerie e prodotti per la bellezza, Limoni e La Gardenia, parte di Leading Luxury Group (LLG), Douglas attualmente controlla in Italia 600 negozi che impiegano circa 2.500 risorse.

“Da novembre a oggi è stata attuata un’azione sinergica per creare una sola azienda: Douglas Italia. Ora entriamo in una nuova fase per posizionarla in maniera innovativa rispetto a prima e avviamo un processo che toccherà tutte le leve di marketing: durante l’estate tutti i negozi evolveranno in un’unica insegna, Douglas. L’Italia sarà il primo Paese in Europa ad attuare questo cambiamento che porterà a unico brand, con un nuovo logo (studiato dalla divisione marketing internazionale, ndr) e con una campagna di comunicazione internazionale a sostegno”, ha annunciato ieri a Milano Fabio Pampani, amministratore delegato di Douglas Italia, nel corso della conferenza stampa che ha presentato la nuova immagine della catena di profumerie.

Un asset importante dello sviluppo in Italia di Douglas è rappresentato dalle Beauty Lounge, oasi di benessere nei punti vendita di maggiore metratura che offrono trattamenti personali: skincare viso, nail e eyebrow bar, depilazione, make up, fino a Wedding Beauty Program e Make Up School.

Fabio Pampani

Entro 12 mesi saranno 45 le Beauty Lounge presenti sul territorio nazionale grazie alle ulteriori 24 aperture che si aggiungono alle 21 esistenti, a cui è destinato “un investimento di 6 milioni di euro – ha dichiarato Pampani -. Le Beauty Lounge sono un importante asset che abbiamo sviluppato negli ultimi anni e che si sta dimostrando vincente. Douglas valorizzerà i segmenti che meglio rispondono alle esigenze contemporanee di performance, experience e qualità in un ambiente sempre più curato e raffinato. Oltre alle Beauty Lounge, continueremo a investire in una direzione di multicanalità per raggiungere e interagire con i nostri clienti toccando tutti i principali touchpoint in un’ottica di esperienza sempre più moderna, stimolante e coinvolgente. L’investimento in marketing e comunicazione in Italia per il prossimo anno – ha aggiunto l’ad a margine della conferenza – sarà di 10 milioni di euro, pari al 2% del fatturato che in Italia si attesta a 500 milioni di euro”.

Multicanale è la comunicazione studiata per raccontare il nuovo posizionamento di Douglas Italia: le vetrine degli store, il sito web, i canali social corporate sono i mezzi su cui nel corso dell’estate verranno veicolate le immagini della nuova adv internazionale.

Nei prossimi mesi la campagna potrebbe avere anche una declinazione in tv, in radio e in affissione, al termine del processo di rebranding delle insegne italiane. Il piano di comunicazione è in fase di studio e costruzione; a tal fine l’azienda sarebbe alla ricerca di un nuovo partner media per il mercato italiano.

Attualmente il centro media in Italia è Media by Design, mentre le casa madre in Germania collabora con Carat. Le media relation e le pr di Douglas Italia sono gestite da Attila & C., che si è occupata dell’organizzazione dell’evento di presentazione alla stampa. Il partner creativo per gli adattamenti locali è LifeCircus.

 

 

Per la campagna internazionale che racconta il nuovo volto delle profumerie, Douglas non ha coinvolto alcuna agenzia creativa affidandosi a un maestro della fotografia come Peter Lindbergh. Scatti in bianco e nero che ritraggono i volti di icone internazionali di stile e bellezza: Cara Delevingne, la top model Amber Valletta, Alexa Chung, la modella emergente Lineisy Montero, il modello e attore spagnolo Jon Kortajarena e la top influencer Caro Daur.