Tesco e Nike conquistano i GP in Media e Social & Influencer

22 giugno 2018

Non riescono a superare la shortlist gli unici due progetti italiani arrivati nelle fasi finali della competizione Media Lions: ‘The Room’ di DDB Group per Ikea e ‘Face of Italy’ iscritto dalla russa Good Moscow e realizzato per Vodafone Italia.

A conquistare il Grand Prix è la Gran Bretagna con ‘Tesco’s food love stories’ di Mediacom London, con creatività di BBH, per i supermercati Tesco: un progetto articolato su diversi mezzi che prevedeva un alto tasso di coinvolgimento dei consumatori.

Tim Castree, global ceo di Wavemaker, ha sottolineato: “Abbiamo visto una grande innovazione nei media tradizionali e questo è un aspetto significativo”.

La giurata italiana Chiara Tescari, managing partner di OMD, che ha preso parte alla selezione in vista della shortlist, conferma a Today Pubblicità Italia: “La cosa più divertente è che il media sta allargando i confini. Tra le tendenze che ho osservato mi hanno colpito molto alcune case history in cui dei brand rivali si sono messi insieme per realizzare una comunicazione efficace, nella consapevolezza che in alcuni casi collaborare è meglio che combattere, crea una situazione migliore per tutti. Un’altra tendenza molto forte è stata l’utilizzo dei dati in maniera creativa e in questo senso le idee migliori secondo me sono quelle più semplici, in questo modo si riesce ad arrivare al cuore delle persone. Trovo inoltre bellissima la capacità di utilizzare i media classici in maniera quasi ‘programmatica’. Ci sono poi dei progetti che sono puro genio, abbinate ad esecuzioni bellissime”.

 

 

Infine, nella categoria Social & Influencer, dove l’Italia non aveva progetti in shortlist, la giuria guidata da Mark D’Arcy, vp, chief creative officer di Facebook, ha selezionato per il Grand Prix la campagna ‘Nothing beats a Londoner’ firmata Wieden + Kennedy London per Nike, pianificata da Mindshare London.

 

Clicca qui per tutti gli articoli relativi a Cannes Lions 2018