Italiaonline entra nel Bing Partner Program di Microsoft

20 giugno 2018

Ivan Ranza

Microsoft ha nominato ieri Italiaonline suo partner, tra un gruppo selezionato, per fungere da consulente di fiducia per la crescente base di clienti in cerca di opportunità di search advertising all’interno della rete di Bing. In qualità di partner di Bing Ads, il secondo fornitore di search advertising al mondo, Italiaonline migliorerà l’esperienza e il servizio fornito ai propri clienti attraverso l’accesso esclusivo alla formazione, al marketing e allo sviluppo tecnologico.

Italiaonline è la prima internet company italiana. Il suo obiettivo strategico è rafforzare la leadership nel mercato della pubblicità digitale per grandi Clienti e servizi di marketing locale. La sua mission è la digitalizzazione delle PMI, la vera spina dorsale economica dell’Italia, attraverso la sua offerta di prodotti e servizi come la presenza digitale (IOL Connect), i siti web all’avanguardia (IOL Website) e il marketing digitale (IOL Audience).

“Il search advertising, che oggi in Italia rappresenta oltre il 30% di tutta la spesa pubblicitaria digitale, è un’area di investimento fondamentale per i Clienti di Italiaonline – ha commentato Ivan Ranza (nella foto),CCO SME di Italiaonline -. Ora, grazie alla partnership con Bing, saremo in grado di proporre ai Clienti un’offerta ancora più ampia e livelli più elevati di ROI”.

Italiaonline è orgogliosa di poter espandere la propria offerta di search advertising con Bing Ads, servizio che continua a crescere a livello globale, con quasi un terzo di quota di mercato per PC negli Stati Uniti, il 25% nel Regno Unito e oltre il 10% in altri 5 mercati (fonte: comScore qSearch, Explicit Core Search / Custom, Sept 2017) “Siamo lieti ed entusiasti di avere Italiaonline nel Bing Ads Partner Programme. Il team Italiaonline è un gruppo altamente qualificato di specialisti della pubblicità digitale che forniscono un servizio di qualità a migliaia di aziende in tutta Italia. Questi clienti saranno ora in grado di raggiungere milioni di unique searchers su Bing, MSN, Yahoo AOL e altri siti basati su Bing “, ha commentato Nigel Leggatt, Director Partner Sales Emea.