Giovani Leoni 2018, in partenza per Cannes nove under 30

30 maggio 2018

Sono stati rivelati ieri sera i vincitori dei Giovani Leoni che rappresenteranno l’Italia alla prossima edizione del Festival Internazionale della Creatività di Cannes.

La XX edizione dei Giovani Leoni è stata organizzata per la prima volta da Adci, rappresentante italiano del Cannes Lions Festival.

A candidarsi per l’edizione 2018 sono stati 205 progetti sviluppati da giovanissime coppie creative: 28 per la categoria Design, 99 per Digital, 52 per Film, 14 per PR Specialist e 12 per la Roger HatchuelAcademy.

Gli sponsor sono stati Google per la categoria Digital, Accenture Interactive per la categoria Design e PR Hub e Assocom per la categoria PR Specialist.

Nella categoria Film ha vinto ‘Period’ di Paola Cantella (junior creative) e Andrea Grimaudo (art director) di We are Social. Il lavoro è stato scelto dalla giuria composta dal presidente Luca Cortesini (DDB) e da Karim Bartoletti (Indiana Production), Carlo Sigon (AIR3), Nicola Lampugnani (Discovery), Serena Di Bruno (Grey), Nicola Favaro (Rai Pubblicità) e Sebastian Lee (Samsung).

Nel Digital ha vinto la coppia formata da Chiara Marino (art director) e Simone Maltagliati (copywriter) di Young & Rubicam con il progetto ‘Let Google Be quiet’. La giuria è stata composta dal presidente Tommaso Mezzavilla (Havas) e da Daniele Piazza (We Are Social), Flavio Fabbri (Armando Testa), Raffaella Bertini (Uprising), Sergio Muller (A-Tono), Cristina Baccelli (Facebook) e Giacomo Zanni (Google).

Nel Design primo posto per ‘L’unione fa la foglia’ di Nicolò Carassi (copywriter) e Luca Riva (art director) di DUDE, scelti dalla giuria formata  dal presidente Francesco Guerrera (Le Balene) e da Franz Degano (Quinto Lancio), Luca Iannucci (Serviceplan), Lorenzo Picchiotti (Dude), Francesco Fallisi (Lateral Creative Hub), Claudia Neri (Teikna Design) e Marcio Holanda (Accenture).

PR Specialist andranno a Cannes Alessandra Coral (account executive Noesis) e Valeria Piazza (account executive PHD Media) con ‘I Cantieri del MITO’, le più votate dalla giuria presieduta da Giorgio Cattaneo (MY PR) e da Laura Tori (Ufficio stampa Comune di Torino), Andrea Cornelli (Cornelli Brand, Packaging and Digital Design), Umberto Chiaramonte (MN Group), Alessandro Sabini (McCann), Gianna Paciello (Aida Partners) e Fiorella Passoni (Edelman).

La categoria Roger Hatchuel Academy ha visto prevalere il progetto ‘The Shameless Mirror’ di Luca Diotti che frequenta la Accademia di Comunicazione. La giuria era composta dal presidente Stefania Siani (BBDO) e da Lavinia Francia (Ogilvy & Mather), Roberto Ottolino (The & Partnership), Elisa Caracciolo (Roncaglia), Luca Pedrani (Imille), Francesco Grandazzi (Doing) e Giulio Frittaion (La Fabbrica Creativa).

La Roger Hatchuel Academy è sponsorizzata direttamente da Adci. Google e Getty Images hanno supportato l’iniziativa in qualità di partner tecnici dell’evento e Rai Pubblicità ha promosso il premio speciale in memoria di Maurizio Braccialarghe. Inoltre Samsung per la categoria Film, ha affidato ai due vincitori un Galaxy S9 e un brief per la creazione di un contenuto speciale.