Cairo Communication, nel primo trimestre ricavi pari a 301,4 milioni di euro

16 maggio 2018

Urbano Cairo

Il Consiglio di amministrazione della Cairo Communication, riunitosi ieri, ha esaminato e approvato il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2018.

Nel primo trimestre 2018 RCS ha conseguito un risultato netto positivo di 6 milioni di euro (rispetto a una perdita di 5,7 milioni di euro nel primo trimestre 2017) e ridotto di 28,2 milioni di euro il proprio indebitamento finanziario netto, sceso a 259,2 milioni di euro.

Il settore editoriale televisivo La7 ha registrato un forte incremento degli ascolti del canale La7 (+21% sul totale giorno e + 40% in prime time), che si è confermato anche nel mese di aprile e nei primi giorni di maggio.

Anche la raccolta pubblicitaria sui canali La7 e La7d nel primo trimestre 2018, pari a complessivi 36 milioni di euro, è in aumento di circa il 3,4% rispetto a quella realizzata nel primo trimestre 2017 (34,8 milioni).

In marzo e aprile La7 è stata la sesta rete nazionale per ascolti sia sul totale giorno che in prime time (per quest’ultima fascia confermando questa posizione per il sesto mese consecutivo).

Il settore editoriale periodici Cairo Editore ha realizzato risultati positivi, conseguito elevati livelli diffusionali delle testate pubblicate e continuato a perseguire il miglioramento dei livelli di efficienza raggiunti nel contenimento dei costi (produzione, editoriali e di distribuzione).

Nel primo trimestre 2018, i ricavi lordi consolidati sono stati pari a circa 301,4 milioni di euro (comprensivi di ricavi operativi lordi per 291,3 milioni e altri ricavi e proventi per 10,1 milioni) rispetto ad 289,8 milioni di euro nel periodo analogo 2017.

Escludendo dal confronto con i dati del primo trimestre 2017 gli effetti derivanti dall’adozione del nuovo principio contabile IFRS 15 (+14,4 milioni) ed eventi disomogenei quali la cessazione di alcuni contratti di raccolta pubblicitaria per conto di editori terzi (-1,3 milioni), i ricavi lordi consolidati risultano sostanzialmente allineati (-1%).

Il margine operativo lordo (EBITDA) consolidato e il risultato operativo (EBIT) consolidato sono stati pari a rispettivamente 25,1 milioni di euro e10,1 milioni di euro (erano rispettivamente 18,3 milioni e 1,7 milioni nel trimestre analogo dell’esercizio precedente).

Tali margini includono nel 2018 proventi non ricorrenti netti per 2,2 milioni (nessun provento o onere non ricorrente nel primo trimestre 2017). Il risultato netto di pertinenza del Gruppo è stato pari a circa 3,4 milioni (in perdita per 2,2 milioni nel 2017).

Con riferimento ai settori di attività, nel primo trimestre 2018: per il settore editoriale periodici (Cairo Editore), il margine operativo lordo (EBITDA) e il risultato operativo (EBIT) sono stati pari a rispettivamente 1,7 milioni di euro e 1,4 milioni.

Con riferimento ai settimanali, Cairo Editore con circa 1,5 milioni di copie medie vendute nei tre mesi gennaio-marzo 2018 (dati ADS) si conferma il primo editore per copie di settimanali vendute in edicola, con una quota di mercato di circa il 30%. Considerando anche il venduto medio delle testate non rilevate da ADS, ossia le vendite di Enigmistica Più, le copie medie vendute sono circa 1,6 milioni.

Per il settore editoriale televisivo (La7), il Gruppo ha conseguito un margine operativo lordo (EBITDA) negativo di 0,4 milioni di euro, in flessione rispetto all’esercizio precedente (0,2 milioni nel primo trimestre 2017) ed è stato impattato anche dall’incremento di circa 1,9 milioni dei costi di palinsesto al fine di rafforzare la qualità della programmazione, che ha contribuito a conseguire la forte crescita dello share.

Il risultato operativo (EBIT) è stato pari a circa negativi 2,9 milioni di euro e ha beneficiato nel bilancio consolidato, rispetto al bilancio separato di La7 S.p.A., di minori ammortamenti per euro 0,5 milioni per effetto delle svalutazioni delle attività materiali e immateriali effettuate nel 2013 nell’ambito della allocazione del prezzo di acquisto della partecipazione in La7.

Per il settore concessionarie, il margine operativo lordo (EBITDA) ed il risultato operativo (EBIT) sono stati pari a 1 milione di euro. Per il settore operatore di rete, il margine operativo lordo (EBITDA) ed il risultato operativo (EBIT) sono stati rispettivamente pari   0,4 milioni e negativi per 0,1 milioni.

Per il settore RCS, nel bilancio consolidato di Cairo Communication il margine operativo lordo (EBITDA) e il risultato operativo (EBIT) sono stati pari a rispettivamente 22,3 milioni di euro e 10,7 milioni di euro, in forte crescita di rispettivamente 7,5 milioni e 9,3 milioni rispetto al primo trimestre 2017. L’indebitamento finanziario netto consolidato al 31 marzo 2018 risulta pari a circa 234,5 milioni di euro ed è riferibile a RCS per 259,2 milioni.

Nel seguito del 2018, il Gruppo Cairo Communication continuerà a perseguire lo sviluppo dei suoi settori editoria periodica Cairo Editore e raccolta pubblicitaria; per tali settori, nonostante il contesto economico e competitivo considera realizzabile l’obiettivo di continuare a conseguire risultati gestionali positivi.

Il gruppo continuerà inoltre a impegnarsi con l’obiettivo di sviluppare la propria attività nel settore editoriale televisivo, per il quale si prevede il conseguimento anche nell’anno 2018 di un margine operativo lordo (EBITDA) positivo.