Al Jova Pop Shop il Premio Speciale ‘Live Communication’

15 maggio 2018

Mondadori Store con Universal Music in questa innovativa operazione retail premiata al 31° GrandPrix Advertising Strategies

di Andrea Crocioni


In ambito retail è stata senza dubbio una delle operazioni più innovative del 2017. Parliamo della nascita, lo scorso dicembre, del ‘temporary’ Jova Pop Shop in piazza Gae Aulenti a Milano.

L’iniziativa è stata promossa da Universal Music in occasione del lancio dell’album ‘Oh,vita!’ di Jovanotti. Al fianco dell’etichetta discografica Mondadori Store in qualità di partner commerciale.

Il prossimo 21 maggio al Teatro Nazionale CheBanca! di Milano, nell’ambito del GrandPrix Advertising Strategies, l’operazione, che ha registrato numeri importantissimi (oltre 30 mila gli ingressi in 13 giorni), sarà insignita del Premio Speciale ‘Live Communication’.

Il Jova Pop Shop rappresenta, infatti, un esempio di retail experience che coniuga in modo originale e vincente l’aspetto più emotivo degli eventi con le potenzialità dei moderni strumenti di comunicazione digital e social.

“Universal Music è da sempre per noi un partner importante per la categoria musica e questo progetto si inserisce nell’ambito di un percorso di crescita della nostra collaborazione, che ci ha portato negli ultimi anni a cercare nuove forme di proposizione dell’offerta musicale nei nostri store”, spiega Francesco Riganti, direttore marketing di Mondadori Retail.

“Nello specifico il merito del successo dell’iniziativa è di Jovanotti, sempre visionario e all’avanguardia, che anche questa volta è stato capace di sorprenderci con questa idea unica. Noi siamo stati ben felici di accogliere questa proposta perché ci piace innovare, avevamo accanto un partner solido e soprattutto potevamo contare sulla genialità di un artista come Jovanotti: sapevamo che sarebbe stata una grande sfida per tutti e alla fine è stata una grande festa con showcase, dj set, reading, esperimenti e esibizioni”.

Per Jova Pop Shop Mondadori Store ha curato tutti gli aspetti di retail operation, dalla selezione del personale alle vendite, dalla gestione dell’assortimento all’esposizione.

“La gestione delle attività tipiche delle operation di un negozio è stata una bella sfida, perché il Jova Pop Shop si caratterizzava per una serie di elementi che lo rendevano unico nel suo genere – racconta Riganti -. A partire dai tempi: era fondamentale mantenere un coordinamento e una sintonia continui tra le attività del negozio e i ritmi dettati dalle live session di Jovanotti. Era importante riuscire a conciliare da ogni punto di vista le nostre esigenze con quelle dell’artista, della casa discografica, dell’ufficio stampa, del management, della sicurezza. L’organizzazione del personale è stata fondamentale per rispondere a un flusso continuo di clienti dalla mattina alla tarda serata, con stop and go dell’attività di vendita, e con dei picchi in cassa straordinari quando terminavano le esibizioni di Jovanotti e tutti i partecipanti si riversavano sulla parte di shop, con dei tempi ristrettissimi per gestire la vendita e il pagamento per consentire ai visitatori in coda di poter entrare. E infine, ma non ultimo, la gestione dell’assortimento perché, insieme al cd e al libro, era prevista un’offerta consistente di merchandising con un numero significativo di referenze, alcune permanenti, altre a rotazione secondo un palinsesto giornaliero, per cui era difficile riuscire a prevedere l’andamento delle vendite, i picchi, ed eventuali out of stock”.