Good Move è la nuova concessionaria di pubblicità di GPOne.com

7 maggio 2018

Alessandro Mandelli e Massimo Vimini

Good Move, concessionaria di advertising online specializzata in programmatic advertising fondata da Alessandro Mandelli e Massimo Vimini, è stata scelta come partner per la raccolta pubblicitaria di GPOne.com, il sito di news specializzato negli sport motoristici con particolare riferimento alla MotoGP.

In virtù dell’accordo di concessione pubblicitaria, GPOne fruisce dei servizi offerti da Good Move e pensati apposta per tutti gli editori: Good Platform e Good Video.

Good Platform è una piattaforma che integra SSP multiple (tra cui la piattaforma di native advertising Adyoulike, in esclusiva per l’Italia) in un unico pannello con Header Bidding incorporato.

Good Platform offre formati Display, Video e Native in modalità Programmatic integrata dalla monetizzazione in Reservation realizzata da un team sales a Milano e Roma in una dashboard con reportistica dettagliata sempre aggiornata. Good Video è il servizio di Publisher Video CSM & Monetization Player messo a disposizione per gli editori per la distribuzione e monetizzazione di contenuti video.

“La MotoGP è uno degli sport più seguiti in Italia e GPOne è uno dei siti più letti in materia, oltre a essere stato il primo. Con questo accordo, Good Move conferma la propria volontà di continuare la sua espansione integrando nel suo network di editori siti in grado di combinare numeri importanti e posizionamento su specifiche verticalità, per raccogliere le esigenze di comunicazione dei brand più importanti”, affermano Mandelli e Vimini.

GPOne.com nasce sul finire degli anni Novanta su iniziativa di Paolo Scalera, uno dei più noti giornalisti dei motori, e si segnala per essere stato il primo sito di notizie in Italia a dedicarsi esclusivamente al mondo delle competizioni a 2 ruote con un approfondimento specifico sulla MotoGP, uno tra gli eventi sportivi più seguiti nel nostro Paese con il Calcio e la Formula 1.

Oggi GPOne totalizza oltre 4 milioni di views al mese.

“Siamo stati i primi a cogliere l’opportunità di un sito di notizie dedicate al MotoGP e tra i primi ad avere capito le esigenze del giornalismo online, diverso da quello cartaceo. La nostra linea editoriale prevede di seguire gli avvenimenti sul posto in giro per il mondo: la redazione segue le prove, le gare, tutti gli avvenimenti laddove avvengono”, afferma l’editore Scalera, che aggiunge: “Nel 2019 ci dedicheremo anche al motomondiale elettrico”.

GPOne.com è disponibile in due lingue, italiano e inglese. Oltre alle notizie prodotte dalla redazione, GPOne ha una sezione ‘social’ in cui vengono rimbalzate le curiosità e le notizie più interessanti del web e una sezione ‘video’ che ospita contenuti esclusivi e originali, come le interviste ai piloti o ai manager condotte all’interno di un’auto in corsa.

Il sito può inoltre contare su una robusta fanbase sui social che sfiora i 600.000 utenti tra Facebook e Twitter.