Criteo: 21 milioni di utile nel primo trimestre 2018

3 maggio 2018

Jean-Baptiste Rudelle

Criteo, azienda tecnologica specializzata in Commerce Marketing, ha chiuso il primo trimestre conclusosi il 31 marzo 2018 registrando un utile netto pari a 21 milioni di dollari, in crescita del 45%.

Le entrate hanno registrato un aumento del 9% pari a 564 milioni di dollari.

Le entrate, esclusi i costi di acquisizione del traffico, o entrate ex-TAC, sono cresciute del 14% pari a 240 milioni di dollari. L’EBITDA rettificato è cresciuto del 38% (o del 22% a valuta costante) a 78 milioni di dollari, o del 32,4% delle entrate ex-TAC. Il flusso di cassa da attività operative è aumentato del 91% a 85 milioni di dollari .

Il flusso di cassa libero è aumentato del 224% a 52 milioni di dollari. E l’utile netto è aumentato del 45% a 21 milioni di dollari.

“Sono soddisfatto di quanto abbiamo realizzato e dei risultati del primo trimestre, che sono in linea con le nostre prossime priorità per l’anno” ha dichiarato Jean-Baptiste Rudelle, ceo di Criteo (nella foto). Progettato per il commercio, Criteo Commerce Marketing Ecosystem genera oltre 600 miliardi di dollari di vendite all’anno.

“Abbiamo concluso un altro trimestre di crescita, aumento della redditività e del flusso di cassa – ha dichiarato il cfo Benoit Fouilland – . Questi risultati evidenziano ancora una volta la forza e la scalabilità del nostro modello di business”.

Leader nel Commerce Marketing, Criteo ha chiuso il trimestre con oltre 18.500 clienti commerce e aziende, con un aumento del 20% su base annua, mantenendo una client retention di quasi il 90% per tutti i prodotti. Per il 2018, Criteo ha confermato di aspettarsi un aumento del fatturato tra il 3% e l’8% a prezzi costanti.

Il margine Ebitda dovrebbe essere compreso tra il 28% e il 30%. Per il secondo trimestre, prevede entrate tra i 226 e i 230 milioni di dollari, in leggero aumento rispetto ai 220 milioni registrati nel 2017 allo stesso tempo.

La tecnologia di header bidding, Criteo Direct Bidder, lanciato sul mercato meno di un anno fa, è già stato adottato da 2.000 editori premium.

Per favorire l’adozione da parte degli editori e la standardizzazione del settore, Criteo ha ufficialmente aderito a Prebid.org, un’organizzazione indipendente progettata per garantire e promuovere un’offerta di header bidding chiara, trasparente ed efficiente in tutto il settore.