Facebook, nel primo trimestre ricavi adv a +59,3% in Europa

27 aprile 2018

Mark Zuckerberg

Non importa che se ne parli bene o male, l’importante è che se ne parli. Con queste premesse Facebook, che nelle settimane scorse è stato al centro di discussioni e polemiche, ha strabiliato il mercato con risultati finanziari brillanti in termini di fatturato e utili (vedi link).

“Nonostante il momento ricco di sfide importanti, la nostra comunità e il nostro business sono partiti in modo deciso nel 2018”, ha affermato Mark Zuckerberg, fondatore e amministratore delegato di Facebook.

Il re dei social network, nel periodo concluso il 31 di marzo, ha registrato introiti pubblicitari pari a 11,8 miliardi di dollari (rispetto a 7,86 miliardi dello stesso trimestre del 2017), registrando così una crescita del 50%.

I ricavi advertising in USA e Canada crescono del 42,8% rispetto al primo trimestre 2017, e in Europa salgono del 59,3%. A trainare il business sono soprattutto le entrate adv su smartphone e tablet, che rappresentano ora il 91% del totale. Gli utili di Facebook crescono a 5 miliardi di dollari contro i 3,06 miliardi di un anno fa, con un balzo del 63%.

A sorprendere è la crescita degli utenti. Nonostante l’uso improprio dei dati di Facebook da parte di Cambridge Analytica e l’invito da parte di molti a cancellarsi #deleteFacebook, gli utenti attivi mensili incollati sul social network sono 2,2 miliardi rispetto ai 2,13 miliardi della fine dell’anno, con 70 milioni di utenti mensili in più.

I fan giornalieri del social sono saliti del 13% a 1,45 miliardi di persone.