Zig Zag Scooter Sharing debutta a Milano con Yamaha Tricity

19 aprile 2018

Yamaha Motor si è impegnata formalmente con il Comune di Milano per donare ossigeno alla città e ai suoi abitanti grazie alla piantumazione di alberi

Yamaha lancia il progetto green TreeCity, che vede lo scooter Tricity protagonista della mobilità urbana intesa nel senso più ampio e rafforza con azioni concrete la propria volontà di essere presente nel tessuto cittadino in maniera virtuosa.

L’iniziativa è stata presentata ieri in occasione del Fuori Salone del Mobile, nel cuore del distretto di via Tortona, e comprende anche il debutto del servizio di condivisione Zig Zag Scooter Sharing, che arriva a Milano dopo il successo che sta ottenendo a Roma.

L’iniziativa, che fin dal nome richiama l’ambiente, è una vera e propria campagna di forestazione: Yamaha Motor si è impegnata formalmente con il Comune di Milano per donare ossigeno alla città e ai suoi abitanti grazie alla piantumazione di alberi, che avverrà nella nuova stagione agronomica a partire da novembre, contribuendo a riqualificare una zona individuata dalla stessa municipalità.

“Yamaha pensa a un futuro sostenibile, sia in termini di business model, responsabilità sociale e sistemi di mobilità, dove pubblico e privato possano incontrarsi in collaborazioni win win per migliorare la vita delle persone – dichiara Andrea Colombi, country manager Yamaha Motor in Italia -. Con TreeCity garantiamo la mobilità individuale e regaliamo ossigeno. Abbiamo scelto la piantumazione di alberi perché proprio gli alberi sono l’alleato più potente per rendere l’aria più respirabile. Un albero di grandezza media produce circa 4 chili e mezzo di ossigeno in un giorno. Questa sarà la prima di una serie di iniziative che ci piacerebbe realizzare e che rientrano nella nostra corporate social responsability”.

Una svolta verso l’extra settore quella di Yamaha, che punta su una comunicazione che esplora linguaggi diversi capace di coinvolgere il consumatore. L’iniziativa vede infatti la collaborazione di Vanity Fair.

Simbolo del progetto è il Tricity wrappato a tema green esposto per tutta la Design Week nella Green House di Milano, in via Tortona 35. La pellicola, applicata da Ilenia Dal Monte endorsed installer 3M, è priva di PVC e ha una micro tecnologia invisibile per il rilascio dell’aria.

“A beve daremo il via a una serie di iniziative – dichiara alla nostra testata Alessandro Sacco, marketing manager Yamaha Italia – legate al tema della sostenibilità ambientale. Inizieremo un percorso con degli influencer e infine metteremo all’asta il Tricity wrappato in favore di iniziative a carattere benefico”.

Il Tricity scende in strada con Zig Zag Scooter Sharing che approda a Milano con una flotta iniziale di 100 mezzi, che diventeranno, una volta a regime, ben 300.

Gli scooter gialli inconfondibili possono essere guidati da chiunque abbia la patente A o B. Per i tanti stranieri che gravitano nella città meneghina, è sufficiente un titolo di guida rilasciato da Austria, Belgio, Francia, Germania, Paesi Bassi, Portogallo,Regno Unito, Russia, Spagna, Svizzera, USA.

Usufruire del servizio è semplice: la prima mossa è registrarsi sul sito zigzagsharing.com o tramite app, sviluppata da Smart-venture, disponibile per tutti i dispositivi.

Dopo aver prenotato lo scooter più vicino alla propria posizione e averlo raggiunto, si inserisce il PIN che si sblocca la sella, sotto la quale si possono prelevare sia il casco sia il sottocasco igienico e monouso.

Ogni mezzo è dotato di due caschi. Zig Zag scooter sharing prevede per il noleggio tre diversi tipi di tariffe: al minuto 0,29 euro, all’ora 0,25 euro-minuto, al giorno 0,04 euro-minuto.