Adci chiude un 2017 positivo. Ufficializzata la ‘partnership’ con Cannes Lions

17 aprile 2018

Vicky Gitto

Quest’anno è destinata ad avere un deciso incremento la rappresentanza italiana in giuria al prossimo Festival Internazionale della Creatività

di Andrea Crocioni


Dopo le indiscrezioni uscite nelle scorse settimane, ora è finalmente arrivata l’ufficialità: l’Art Directors Club Italiano è il nuovo rappresentante nel nostro Paese di Cannes Lions, il Festival Internazionale della Creatività, che quest’anno si terrà nella cittadina francese dal 18 al 22 giugno. Adci prende così il testimone da Rai Pubblicità (ex Sipra).

Un traguardo importante per il Club e tenacemente perseguito dal suo presidente Vicky Gitto che sabato scorso ha incontrato a Milano i soci in occasione dell’assemblea annuale dell’associazione dei creativi pubblicitari.

“Il bilancio di questo 2017 è molto positivo – ha dichiarato a Today Pubblicità Italia Gitto -. Abbiamo registrato un trend di crescita dei nuovi soci, che lo scorso anno sono arrivati a rappresentare il 32% del totale. Un segno della bontà della strategia portata avanti dal Consiglio”.

“Ci sono altri due dati significativi che vorrei ricordare – ha aggiunto -. Cresce la presenza femminile in Adci: è salita al 27%. Era un obiettivo del nostro programma così come l’apertura del Club. Anche in questa direzione i riscontri sono stati positivi. Abbiamo registrato un incremento del 22% di nuove figure professionali all’interno dell’associazione”.

Resta fitta la trama di relazioni tessuta dal Club in questi mesi. Sono confermate le partnership con Air3, CPA, Assocom, Google e Facebook.

“Abbiamo anche avviato un’apertura di dialogo con IAB Italia – ha proseguito Gitto -. Molto importante è l’attivazione di una collaborazione con il Comune di Milano sul fronte di nuove iniziative pensate per coinvolgere la cittadinanza. Per non parlare dei patrocini che abbiamo dato ad alcune istituzioni scolastiche”.

Note positive arrivano anche dall’indagine annuale di Human Highway promossa per valutare il sentiment dei soci Adci.

“Lo scorso anno la ricerca aveva evidenziato, fra tanti aspetti positivi, un sentiment negativo che si attestava al 58,4% – ha sottolineato il presidente del Club -. In questo ultimo anno abbiamo decisamente invertito la tendenza, portando il sentiment positivo dal 10,9% al 40%. Un salto in avanti di quasi trenta punti percentuali, che la dice lunga sulle nuove energie che pervadono l’associazione”.

In occasione dell’ultima assemblea, intanto, è stato confermato il ritorno del premio Equal, l’award promosso da Adci, che ha avuto il patrocinio della Camera dei Deputati, nato con l’obiettivo di spingere creativi e clienti investitori ad assumere un ruolo attivo nel superamento degli stereotipi di genere.

Fra le novità, invece, la scelta del prossimo presidente degli Adci Award, che sarà Roberto Battaglia.

“Un grande ritorno e il riconoscimento a un professionista che rappresenta una figura di riferimento per il nostro settore”, ha commentato Gitto. Fra le attività messe in evidenza anche il grosso lavoro portato avanti a livello locale, grazie all’istituzione dei local ambassador.

“Un modo per far crescere la relazione con il territorio”, ha spiegato Gitto.

Sono stati nominati Vincenzo Piscopo (Ciaopeople) in Campania, che va ad affiancare Angela Pastore, Davide Iacono (Mosaicoon) in Sicilia, e Andrea Foresi (Waste Creative) nelle Marche. Buone notizie anche in vista del prosimmo Festival di Cannes.

“I risultati ottenuti dall’Italia nel 2017 ci hanno consentito di entrare nel ranking della manifestazione fra i primi venti Paesi – ha sottolineato Vicky Gitto -. Quest’anno, dunque, dovremmo avere un notevole incremento dei giurati italiani. Lo scorso anno erano solo quattro. L’organizzazione di Cannes Lions al momento ci ha chiesto nomi per 15 categorie, cinque principali e dieci tecniche. Noi abbiamo deciso di puntare su nomi di Cannes ‘winner’. Ancora non c’è l’ufficialità, ma se la ‘rappresentanza’ dovesse essere confermata per intero sarebbe davvero un passo importante per la nostra industry”.