Rtl 102.5 investe 3,5 milioni di euro per la nuova campagna

17 aprile 2018

On air da ieri in tv (esclusa la Rai), stampa, ooh e sulle emittenti del gruppo: le unioni civili e la gender equality tra i 5 soggetti della creatività

di Claudia Cassino


Dopo 12 anni dal lancio del posizionamento ‘Very Normal People’, Rtl 102.5 torna in comunicazione per raccontare ‘La forza della normalità’.

Cambia anche la narrazione: non è più la radio che parla direttamente ai propri ascoltatori, ma sono le stesse persone che la ascoltano a raccontarsi (i Very Normal People, appunto).

In particolare, al centro dei 5 soggetti della campagna, ci sono i cambiamenti di una società ormai sotto gli occhi di tutti e che sono diventati esempi di una nuova normalità: ‘Famiglia senza confini’, ‘Papà moderno’, ‘Unioni civili’, ‘Gender equality’, ‘Silvertech’.

Nuove famiglie multietniche, un papà che fa la spesa e si occupa del figlio, una coppia di uomini che grazie alla legge Cirinnà può affermare i propri diritti e doveri oltre i pregiudizi, una giovane donna astronauta che si fa strada con il talento e la preparazione, una coppia di anziani che grazie alla tecnologia migliora relazioni e qualità della vita.

A firmare il significativo cambio di passo è l’agenzia Dlv Bbdo, di cui Stefania Siani e Federico Pepe sono executive creative directors (con la produzione di FM Photographers, regia: Fabio Orefice; fotografia: Matteo Simone Bottin).

“L’Italia non è solo Milano – spiega Siani -. Rtl 102.5 è un megabrand ascoltato da oltre 8,3 milioni di ascoltatori a livello nazionale: raccontiamo una società sempre più aperta, dove la normalità ha una forza enorme, proprio come il NORMAL che campeggia sotto ogni soggetto della campagna”.

“Non bisogna aver paura di rappresentare ciò che è sotto gli occhi di tutti”, aggiunge Marta Suraci, responsabile marketing e comunicazione di Rtl 102.5.

“Un’idea che nasce dalla consapevolezza che quando siamo milioni a considerare normale un comportamento, un’ambizione o un’aspirazione, abbiamo il potere di integrarlo nella realtà e di trasformarlo da eccezionale in normale”.

La campagna integrata è on air da ieri su tv (Canale 5, Italia 1 e La7), stampa (quotidiani, settimanali, mensili e specializzati), affissione nazionale (medi e maxi formati, impianti digitali e dinamici) per un investimento di 3,5 milioni di euro. La pianificazione media è gestita internamente.

Valter Zicolillo (direttore commerciale di OpenSpace) tiene a precisare un particolare: “Rai Pubblicità prima ci aveva detto sì, ma poi si è ritirata dalla pianificazione”.

Ma i contenuti della campagna non c’entrano, fa capire Lorenzo Suraci, fondatore di Rtl 102.5. “Un diktat arrivato dall’alto, forse per ragioni di concorrenza”.


OpenSpace: raccolta nei primi tre mesi a +6%. Dal 9 aprile al via il formato Lyrics

Dopo aver registrato nel 2017 un fatturato di 57 milioni di euro, in linea con il 2016, la concessionaria OpenSpace archivia i primi tre mesi del 2018 con una crescita del 6% e dal 9 aprile si presenta al mercato con un’importante novità: grazie al nuovo formato Lyrics, infatti, tutti i contenuti pubblicitari on air su Rtl 102.5 sono ora erogati in simulcast radio/tv.

Ecco cosa succede nel dettaglio: al 20° e al 40° minuto di ogni ora, mentre in radio va in onda il break pubblicitario con gli spot audio, in contemporanea sul canale tv (750 di Sky e 36 del DTT) appare una video-grafica con il marchio dell’azienda sotto cui scorrono le parole dello spot come in una sorta di ‘karaoke’.

“Lyrics si aggiunge al formato OpenSpot, lanciato due anni fa, un mini cluster pubblicitario con quattro inserzionisti che al 58° minuto di ogni ora eroga il contenuto di uno spot video tradizionale in radio, permettendo così a tutti i clienti di poter usufruire della nostra total audience”, ha spiegato a margine dell’incontro Virgilio Suraci, amministratore unico di OpenSpace, la concessionaria che si occupa della raccolta pubblicitaria per Rtl 102.5 e per le altre radio del gruppo (Radio Zeta e Radiofreccia).

Stando alle ultime rilevazioni di TER-Tavolo Editori Radio, Rtl 102.5 è salda al comando delle emittenti più ascoltate in Italia con una total audience di 8,326 milioni di ascoltatori nel giorno medio, di cui poco meno di 2 milioni generati dall’ascolto in tv.

“In questo modo siamo i primi a uniformare non soltanto il contenuto editoriale, ma anche tutto il contenuto pubblicitario. Il listino è stato ritoccato leggermente al rialzo, ma si tratta di un’offerta unica nel panorama radiofonico nazionale”, sottolinea Virgilio Suraci.

Sono inoltre allo studio nuovi format visivi che andranno a caratterizzare in tv quei contenuti, come i concerti o l’immagine di alcuni personaggi, di cui Rtl non possiede i diritti per la trasmissione video.

Intanto, da maggio a settembre, sono ben 30 gli eventi che vedranno Rtl 102.5 protagonista sul territorio e al fianco delle principali tournée estive. (C.C.)