Armando Testa crea un filtro Facebook per viralizzare sui social il progetto WWF per Earth Hour 2018

28 marzo 2018

Da qualche giorno su Facebook e Instagram spopolano foto e video di persone con un casco da panda in testa: per Earth Hour 2018, l’ora mondiale dedicata alla terra, il WWF ha organizzato a Roma e nelle principali città italiane una pedalata notturna coinvolgendo migliaia di persone.

Il team di branded content di Armando Testa guidato da Jacopo Morini, dopo il successo della campagna per la salvaguardia dei fenicotteri rosa con J-Ax, ha ideato un divertente filtro Fb per sostenere e viralizzare sui social il progetto WWF per Earth Hour 2018.

“Volevamo trasformare questo dilagare di filtri e stickers che sui social vengono utilizzati per puro svago, in qualcosa che veicolasse un messaggio importante e ci siamo riusciti esplorando la realtà aumentata e realizzando, grazie ai nostri ragazzi del Tech & Innovation Team di Armando Testa, un filtro divertente, ma con un messaggio importante”, commenta Morini.

Il filtro che fa comparire sulla testa degli utenti un casco da bici a forma di panda e un manubrio con campanello (che suona toccando lo schermo degli smartphone), è stato poi veicolato grazie a una rete di personaggi dello spettacolo e web influencer sensibili alla causa come Cristina Chiabotto, Luca Abete di Striscia la Notizia, Melita Toniolo, Leonardo De Carli, Edoardo Mecca e molti altri, raggiungendo centinaia di migliaia di utenti che si sono a loro volta trasformati in ambassador dell’evento grazie a un filtro innovativo e divertente.

 

 

Il nuovo tech & innovation team oltre a realizzare siti e app sta già realizzando filtri, stickers, 3D post per brand sia nazionali che internazionali (come, per fare solo un esempio, Chiquita) monitorando tutte le opportunità tecnologiche e di entertainment che soprattutto social come Facebook e Instagram sviluppano ogni mese.

Oltre a Morini firmano la campagna Marco Savojardo, Tech & Innovation leader, Damiano Gui, user experience designer e Mario Boemi, tech developer.