Orzoro, rilancio digital sul target donna 35-55 per rafforzare la leadership

26 febbraio 2018

Lo scorso 22 febbraio si è tenuta una giornata alla scoperta delle novità di Orzoro dal titolo ‘È ora di Orzoro’, divenuto il nuovo claim del rilancio del brand di Nestlé. Risponde a Today Pubblicità Italia Sara Pavesi, brand manager di Orzoro.

Qual è, oggi, il target di Orzoro e quale il posizionamento?

Il lancio di Orzoro sul mercato risale al 1940 a cura della ditta Ursina Franck, industria di succedanei del caffè. Nel 1974 nasce Nestlé Orzoro quale modificatore del latte destinato alla colazione dei bambini. L’evoluzione delle abitudini di consumo verso un’alimentazione più sana ed equilibrata ha portato Nestlé Orzoro a rivolgersi a un pubblico più adulto, consolidando una posizione di leadership all’interno del mercato dei preparati per bevande d’orzo. Con il nuovo posizionamento, Orzoro vuole rivolgersi a donne che scelgono di bere orzo come scelta di benessere a 360 gradi, per bisogno di rigenerarsi. Orzoro è una marca della nostra tradizione, semplice, positiva e autentica. Ha una linea di prodotti a base d’orzo, 100% naturale per trasformare ogni momento della giornata in un rituale rigenerante.

Quali sono i prodotti di punta della linea e quali gli obiettivi?

I prodotti di punta fanno parte della nostra gamma dei solubili e sono Orzoro Orzo solubile, Orzoro Orzo e Caffè solubile, Orzoro Orzo e Cacao solubile. Orzoro è il leader di mercato e il nostro obiettivo per il 2018 è quello di rafforzare ulteriormente la nostra leadership.

Avete in corso azioni di comunicazione a supporto?

Al momento il piano media è ancora in definizione, tuttavia dato il target di riferimento, cioè donne 35-55 anni digital connected, attente a uno stile di vita sano e che ricercano momenti di benessere, il nostro prossimo imminente focus sarà la riapertura della pagina Facebook a marzo.

Con quali partner di comunicazione lavorate?

La nostra agenzia di comunicazione è Omnicom Pr Group, che si occupa anche delle media relation e dell’ufficio stampa, mentre l’agenzia media è Mediacom, entrambi fornitori di Nestlé. (V.Z.)