Gunn Report: BBDO, Omnicom Group, Nike e Volkswagen guidano la classifica

13 febbraio 2018

Il Gunn Report, la classifica che misura l’indice globale dell’eccellenza creativa nel mondo dell’advertising, ha pubblicato il Gunn 100, che riassume le 100 migliori idee pubblicitarie create in modo creativo nel 2017.

Le classifiche, che comprendono i migliori network e agenzie creative, le migliori holding media, marchi, inserzionisti e Paesi, vengono stilate analizzando i risultati di oltre 40 tra i più importanti premi internazionali e nazionali.

Al primo posto nella classifica delle campagne più creative del mondo c’è ‘Meet Graham’, creata da Clemenger BBDO Melbourne per la Commissione per gli incidenti dei trasporti in Australia, che descrive quanto il corpo umano possa essere fragile e quanto sia importante proteggerlo.

Il secondo posto è tutto di ‘Fearless Girl’ ideato da McCann New York. In occasione della Giornata internazionale della donna, la società State Street Global Advisors ha installato, nel cuore di Wall Street, una statua in bronzo di una ragazzina di fronte al famoso toro, simbolo della finanza mondiale. Ai piedi della statua si legge “Impara a conoscere il potere delle donne nella leadership. LEI fa la differenza”.

La terza classificata è la divertente campagna ‘Child Replacement Program’ di Pedigree creata da Colenso BBDO Auckland, che incoraggia i genitori ad adottare un cane una volta che i figli sono usciti di casa.

Le agenzie BBDO dominano le classifiche in tutto il mondo con quattro agenzie elencate nella top ten. In particolare AlmapBBDO São Paulo è l’agenzia più creativa per la quarta volta in 19 anni nel Gunn Report. BBDO New York è al secondo posto e Dentsu Tokyo è terzo.

BBDO Worldwide, per il dodicesimo anno consecutivo, guida la classifica ‘Top 10 world’s best creative agency networks’. McCann Worldgroup è al secondo posto e Ogilvy & Mather al terzo.

Per la prima volta, Gunn Report ha incluso una classifica delle holding in base alla loro produzione creativa.

Omnicom primeggia nella top ten, seguita da Wpp e Interpublic Group, rispettivamente al secondo e terzo posto.

Nike torna a conquistare il primo posto nella classifica dei marchi per la quinta volta, dopo essere stata in dodicesima posizione l’anno scorso. Seguono Volkswagen, Ikea, Getty Images e McDonald’s.

L’inserzionista più creativo è la multinazionale tedesca Volkswagen Group che domina la classifica dei Best creative brands con i marchi Volkswagen e Audi. Seguono Mars al secondo posto seguito da Nike, Procter & Gamble e Samsung.

Gli Stati Uniti si confermano il paese più creativo al mondo. Seguono nella classifica Top 10 world’s most creative countries Regno Unito e Australia.