Publicis Groupe: fatturato 2017 a 9,69 miliardi (-0,4%), l’Italia cresce del 4%

9 febbraio 2018

Arthur Sadoun

Publicis Groupe ha diffuso ieri i risultati relativi all’ultimo trimestre e quelli dell’intero anno 2017.

Il fatturato 2017 subisce un calo dello 0,4% sull’anno 2016 con 9,690 miliardi, a fronte di una crescita organica dello 0,8% e di un calo del margine operativo dello 0,7%.

Nel 2017 l’Europa ha ottenuto un risultato flat (-0,1%) e una crescita organica di +1,3% grazie al dinamismo di UK e Italia (rispettivamente +5,5% e +4%).

Crescita anche per la Francia (+1,1%), mentre la Germania ha registrato un calo del 6,9%.

Nelle altre zone geografiche: Nord America +0,5%, Asia Pacific -1,5%, America Latina +6,6%, Medio Oriente e Africa +4,4%.

Le acquisizioni hanno contribuito a portare in cassa 51 milioni di euro.

Nel quarto trimestre 2017 il fatturato è stato di 2,583 miliardi con una crescita organica del +2,2%: Europa -1,8%, Nord America +4,4%, Asia Pacific -0,4%, America Latina +8,7%, Medio Oriente e Africa +6,4%.

Le acquisizioni nette hanno contribuito ad accrescere il fatturato del 4° trimestre di 13 milioni di euro (+0,5% sul 2016).

“In uno scenario generale difficile e con il nostro gruppo in fase di piena trasformazione, la qualità dei risultati dimostra la solidità e la capacità del gruppo di sapersi adattare ai profondi cambiamenti dell’industria. Il gruppo è più forte di un anno fa”, commenta Arthur Sadoun, presidente del Direttorio di Publicis Groupe.

Il manager sottolinea il miglioramento costante della crescita organica nell’anno con -1,2% nel primo trimestre, +0,8% nel secondo, +1,2% nel terzo fino al 2,2% negli ultimi tre mesi. “Un segnale incoraggiante è dato dalla buona performance realizzata negli Stati Uniti perché è la nazione dove la nostra trasformazione è in una fase avanzata e nella quale registriamo il 50% del fatturato – prosegue Sadoun -. Abbiamo definito la nostra strategia: ‘diventare leader nel marketing e nel business transformation’, riuscendo a offrire in maniera integrata dati, contenuto e tecnologia secondo la crescente richiesta del mercato. Stiamo portando a termine la nostra trasformazione digitale, passando dall’essere una holding company a una piattaforma, Marcel che, grazie al supporto di Microsoft, metterà a disposizione dei clienti tutti i talenti di Publicis Groupe. Sono le giuste basi per ‘accelerare’ nel 2018 ed esere un partner indispensabile per i nostri clienti”.