CAME con Univisual punta sulla corporate identity che crea valore

9 febbraio 2018

Gaetano Grizzanti e Andrea Menuzzo

A festeggiare la vittoria in questa 23esima edizione Brand Identity GrandPrix è l’agenzia Univisual.

La struttura si è vista assegnare dalla Giuria il Primo Premio assoluto e il 1° Premio ‘Corporate identity’ con il progetto sviluppato per la multinazionale CAME, gruppo tecnologico leader nel settore della home e building Automation, punto di riferimento nella proposta di soluzioni integrate per l’automazione, il controllo e la sicurezza degli ambienti residenziali, pubblici e urbani.

In occasione della serata di gala, che si è tenuta martedì 6 febbraio presso il Gessi Milano, hanno ritirano i premi Andrea Menuzzo, ceo del Gruppo CAME e Gaetano Grizzanti, Brand Strategy director e fondatore di Univisual.

CAME – multinazionale leader nella fornitura di soluzioni tecnologiche integrate per l’automazione di ambienti residenziali, pubblici e urbani; 480 tra filiali e distributori in 118 Paesi del mondo; 6 stabilimenti produttivi; quasi 1.500 dipendenti e un fatturato di oltre 250 milioni di euro – è nota nel mondo anche per aver progettato e gestito il sistema di controllo sviluppato per Expo Milano 2015, una soluzione integrata all’avanguardia per la regolamentazione e il monitoraggio degli accessi con cui l’azienda ha contribuito a sviluppare la Digital Smart City dell’Esposizione Universale.

“La nuova Corporate Identity e il nuovo posizionamento danno valore a tutto quello che abbiamo fatto in oltre 60 anni, racchiudendo sotto un unico brand tutto il nostro sistema di offerta – dichiara Andrea Menuzzo – per un Gruppo multiculturale formato da persone operanti in ogni parte del mondo. Siamo uomini e donne che sviluppano tecnologie sempre più connesse per offrire alle persone una migliore qualità di vita, consacrando un modello di business che è stato da sempre parte del nostro modo di fare impresa”.

Lo studio Univisual di Milano – in qualità di brand advisor – ha affiancato CAME in questa sua delicata e storica evoluzione, definendo la nuova brand strategy (Identity Model e Brand Architecture); la brand personality – al fine di evolvere una mentalità di business basata sulla proposizione di tecnologie e prodotti, in un approccio orientato a costruire una strategia di brand – e una Identità visiva che ha, tra i vari aspetti, elaborato un solo logo per tutte le società del Gruppo.

“L’integrazione di aziende diverse e la nuova vision in qualità di Global Technology Company, hanno richiesto un intervento di Corporate Identity capace, da una parte, di rendere credibile il nuovo posizionamento e, dall’altra, di evolvere e uniformare la cultura d’impresa – interviene il Prof. Grizzanti, ceo di Univisual – per lo sviluppo di un progetto di rebranding, durato ben due anni, che ha poi convolto ogni touchpoint del brand, dall’immagine coordinata ai format della comunicazione, dalla segnaletica delle sedi al prodotto, dai canali distributivi (dealer, partner ecc.) fino alla normalizzazione del sistema con un ‘Brand Manual 2.0’ al servizio del management internazionale”.

Il nuovo logo, di natura dinamica, ha il doppio ruolo sia di ‘agente unificante’ per le diverse aziende del Gruppo CAME – molto differenti tra loro per tipologia di offerta – sia di ‘dispositivo rappresentativo’ del brand-concept ‘Human Automation’, dove tecnologia e innovazione si ispirano alla più perfetta delle macchine: il corpo umano. Il logo, infatti, rappresenta una figura antropomorfa, dallo stile essenziale e universalmente comprensibile, che comunica il valore che la persona ha per CAME, un simbolo dal sapore ancestrale identificativo di tutto ciò che è fondamentale per il brand, cioè l’umanità e l’approccio dinamico, come base evolutiva di una realtà globale.

“Questi premi, ottenuti al Grand Prix Brand Identity, conferma quanto l’approccio di ‘Business Identity’ di Univisual sia pertinente e funzionale nei momenti di evoluzione della vision – aggiunge Andrea Menuzzo – con una strategia di business, rispetto alle nostre origini, che ci permetterà di affrontare la competizione internazionale con soluzioni integrate innovative e il percepito di marca leader che ci compete”.