Su Eurosport al via l’edizione olimpica ‘più immersiva di sempre’. Presentata la nuova partnership con il CONI

6 febbraio 2018

Alessandro Araimo

L’evp gm Araimo: “Puntiamo sui servizi di Player”. Cipriani (Discovery Media): “Superato il budget dell’internazionale. Con 10 clienti progetti speciali con un approccio alla vendita total video”

di Valeria Zonca


Il Gruppo Discovery ha deciso di lasciare un segno ‘indelebile’ firmando le prossime 4 edizioni delle Olimpiadi, a cominciare da quella invernale di PyeongChang, la 23esima, che si terrà nella località sudcoreana dal 9 al 25 febbraio e che il broadcaster ha definito come ‘l’esperienza olimpica più immersiva di sempre’ durante la presentazione alla stampa di ieri sera.

Su Eurosport con i canali 1 e 2 è infatti prevista una copertura completa ‘fully digital’ con ogni minuto della competizione live, in grado di raggiungere sempre più persone, su tutti gli schermi e tutti i device disponibili. Discovery metterà in moto un’imponente macchina editoriale con Eurosport 1 che sarà il canale degli atleti italiani con tutte le principali competizioni live, uno studio da Milano, dirette da PyeongChang, magazine e approfondimenti con una squadra di giornalisti, tra cui Alessandro Acton ed Ettore Miraglia, e di sportivi tra cui Giorgio Rocca, Elisa Di Francisca, Karen Putzer, Gabriella Paruzzi e i commenti dei medagliati olimpici Bode Miller, Kjetil André Aamodt, Lasse Kjus e Anja Person.

Tecnologia e innovazione irrompono sui Cinque Cerchi: Eurosport Cube è lo studio virtuale che grazie alla realtà aumentata porterà i fan dentro l’azione. Oltre 900 ore di live action, più di 4.000 ore di copertura e ogni secondo di tutte le discipline live: https://it.eurosport.com/olimpiadi/ è la porta di accesso dalla quale sarà possibile accedere a Eurosport Player e quindi alla programmazione di ogni istante dei Giochi, da qualsiasi luogo e da tutti i principali device, con le dirette da tutti i campi di gara (mentre in chiaro la Rai si è assicurata i diritti per la trasmissione di circa 100 ore, ndr).

Straordinaria sarà la presenza di Eurosport Italia sulle properties digitali, dal sito internet alle pagine social Facebook (Eurosport) e Twitter (@Eurosport_IT).

“Due settimane che accendono la luce sul mondo: l’altro mondo da accendere è quello di Player che conta oltre 100 mila abbonati – ha commentato a margine dell’evento Alessandro Araimo, EVP general manager Discovery Italia  -. La sfida è quella di trovare il perfetto equilibrio tra canali lineari e digitali per una visione di contenuti integrata, segmentando l’audience e le modalità di fruizione per raggiungere tutti i target. Gli ascolti di Eurosport hanno da due anni un trend di crescita pari al +60-70% e la raccolta pubblicitaria cresce di conseguenza. Tra l’altro, ora la concessionaria Discovery Media, oltre a raccogliere la pubblicità locale, può vendere spazi paneuropei ai clienti”.

“Siamo soddisfatti perché abbiamo superato il budget stabilito dall’internazionale – ha spiegato a Today Pubblicità Italia Giuliano Cipriani, svp, ad sales e general manager di Discovery Media -. Abbiamo importanti clienti a bordo e con una decina abbiamo sviluppato, al di là della tabellare, dei progetti speciali con un approccio di vendita total video misurando le reach della tv e degli altri schermi”.

Durante tutte le 24 ore sarà un susseguirsi di aggiornamenti, news, interviste, contenuti ad hoc per essere sempre informati e vivere l’atmosfera coreana: dai focus sugli Azzurri ai riassunti delle competizioni, dalla storia più rilevante all’eroe di giornata ai livestreaming con gli inviati a PyeongChang fino alle curiosità su usanze e costumi del popolo coreano.

A fianco di Eurosport nell’avventura olimpica ci sarà anche TIM, official mobile broadcaster dei Giochi grazie all’accordo siglato lo scorso anno, infatti, TIM e Eurosport lanciano un canale di news, highlights, approfondimenti esclusivamente dedicato ai clienti mobili di TIM da fruire dal divano di casa o in mobilità, grazie alla programmazione prevista dal servizio Eurosport Player.

Con PyeongChang 2018 prende il via anche la partnership tra il broadcaster e il CONI che si protrarrà fino a Tokyo 2020: Eurosport sarà media partner di Italia Team e di Casa Italia e al Comitato Olimpico Nazionale con l’obiettivo di sviluppare, comunicare e rendere vivi i valori più alti dello sport e di coinvolgere un pubblico sempre più ampio. Si tratta di un accordo molto ampio che coinvolge e comprende l’area editoriale e produttiva, quella digital & social, iniziative commerciali congiunte, eventi sul territorio e altro ancora. Un approccio a 360 gradi che fa leva su una progettualità comune e un profondo coinvolgimento di tutti i mezzi disponibili, on air e off air.

Il 9 febbraio prende ufficialmente il via la programmazione delle 23 esime Olimpiadi invernali con la diretta alle 11.30 su Eurosport 1 della cerimonia di apertura e l’accensione del braciere olimpico. Dal 10 febbraio si accende il palinsesto che accompagnerà gli spettatori per tutti i successivi 15 giorni. Le competizioni saranno in diretta dall’1.30 di notte fino alle 16.00, sempre su Eurosport 1. Alle 8.00 nel programma K-Breakfast, Miraglia racconterà la giornata in Corea con highlights, interviste, news, approfondimenti e curiosità.

K-Night proporrà il bilancio della giornata alle 15.30 circa tutti i giorni, con i collegamenti con Casa Italia per raccogliere dai protagonisti di giornata tutte le loro testimonianze. All’interno di Podio, l’ex campione di sci Giorgio Rocca alle 18 racconterà tutti gli highlights con uno sguardo tecnico su ciò che è successo e sulle prodezze degli atleti. Alle ore 23 la fiorettista oro olimpico di Londra 2012 Elisa Di Francisca condurrà con Acton un talk show serale dove sport e costume si incontrano e fanno da cornice a un contenitore con ospiti e sorprese e con la finestra sugli eventi in programma nei giorni successivi.

Già in questi giorni il canale free to air generalista del Gruppo Discovery, NOVE, grazie a una produzione CONI-Italia Team, sta mandando in onda le storie di Arianna Fontana, Dominik Paris, Federica Brignone, Dominik Fischnaller, Federico Pellegrino, Sofia Goggia, Michela Moioli, Peter Fill, Dorothea Wierer, Cristof Innerhofer, Omar Visintin, Anna Cappellini e Luca Lanotte, che potranno essere viste e riviste sui canali social.