Super Bowl: 5 milioni di dollari per uno spot da 30”

6 febbraio 2018

L’evento sportivo e di entertaiment più importante degli Stati Uniti, come da tradizione, ha messo in campo una sfilza di celebrità, camei ed effetti speciali

Anche quest’anno il Super Bowl, ovvero la finale del campionato della National Football League (NFL), ha compiuto la sua missione, confermandosi l’evento sportivo e di entertaiment più importante degli Stati Uniti e più visto dell’anno.

A sfidarsi sul campo il 4 febbraio allo U.S. Bank Stadium di Minneapolis non c’erano solo i Philadelphia Eagles e i New England Patriots, ma anche i brand e le agenzie creative.

Uno show business che ha fatto incassare alla NBC Sport, che ha trasmesso live l’evento, tra i 5 milioni e i 5,2 milioni di dollari per uno spot di 30 secondi durante il Super Bowl LII, a seconda del posizionamento (la cifra esclude i costi di produzione e quelli delle agenzie che lo hanno realizzato).

Secondo Kantar Media, in dieci anni il costo di uno spot al Super Bowl è aumentato dell’87%.

L’anno scorso Fox, che trasmise la 51ª edizione dell’evento, ricavò 419 milioni di dollari dalla pubblicità. Anche quest’anno, da tradizione, il Super Bowl ha messo in campo una sfilza di celebrità, camei ed effetti speciali.

Pepsi per celebrare i 120 anni del marchio ha riportato in voga Cindy Crawford con lo spot ‘Pepsi Generation. This is Pepsi’. Già testimonial del brand nel 1992, la modella in short e canottiera lasciava ammaliati due ragazzini sorseggiando una Pepsi. Nel 2018 stessa scena, ma questa volta accanto alla bellissima cinquantaduenne c’è il figlio Presley Gerber che si avvicina al distributore di bevande mentre la mamma esce da una macchina. La nuova comunicazione firmata dall’in-house agency Creators League, ripercorre la storia del brand: non mancano quindi i riferimenti alle vecchie pubblicità con immagini di Britney Spears, Michael Jackson, e Ritorno al Futuro.

E anche quest’anno, per il sesto consecutivo, Pepsi ha sponsorizzato l’Half Time Show con protagonista Justin Timberlake, mentre Pink ha cantato l’inno nazionale.

E se Cindy Crawford è la protagonista dello spot Pepsi, gli attori Peter Dinklage e Morgan Freeman, sono stati scelti da PepsiCo per il commecial da 60” di Doritos e Mountain Dew, firmato dall’agenzia Goodby Silverstein & Partners.

FCA si è presentata alla 52esima edizione del Super Bowl con ben 5 spot.

Il primo spot da 60” dal titolo ‘Jeep Jurassic’ firmato da DDB Chicago e Universal Pictures, ha reso omaggio a una celebre scena del film Jurassic Park, in cui il professor Ian Malcom (Jeff Goldblum) fugge da un tirannosauro inferocito a bordo di una Jeep Wrangler. Il video è stato diretto dal regista di Jurassic World Colin Trevorrow.

Un secondo spot da 30” dal titolo ‘Anti-Manifesto’ di Arnold Worldwide, racconta le prestazioni di Jeep Wrangler 2018.

Il terzo spot dal titolo ‘The Road’ di FCB Chicago è dedicato alla nuova Jeep Cherokee 2019, mentre il 60” ‘Icelandic Vikings’ di Goodby Silverstein & Partners illustra la nuova Ram 1500 2019. Infine un commercial da 60” ‘Built to Serve per Ram’ con la voce narrante di Martin Luther King che invita tutti noi a metterci al servizio del prossimo.

Jeff Besoz ci regala un cameo nello spot di Alexa, il dispositivo vocale targato Amazon con protagonista Cardi B, rapper e personaggio tv statunitense, reduce da due nomination ai Grammy.

Keanu Reaves è il protagonista della pubblicità di Square Space. Mentre M&M’s trasforma l’attore Danny DeVito in un M&M in carne e ossa.

Osa il commercial di Sprint azienda di telecomunicazioni. Lo spot è ambientato in un futuro in cui una serie di robot e intelligenze artificiali prendono in giro il loro creatore perché si ostina a usare l’operatore sbagliato.